13 ottobre 2016 redazione@sora24.it
LETTO 976 VOLTE

Sabato 15 e Domenica 16 una bellissima iniziativa ecologica a Balsorano. Ecco il programma

Sabato mattina, il gruppo locale di Fare Verde Balsorano svolgerà con i ragazzi delle scuole medie 5 diversi laboratori con strumenti elettronici, stampante 3D, fotovoltaico, eolico, forno e cucina solare. Si svolgerà a Balsorano (AQ) sabato 15 e domenica 16 ottobre 2016 il primo EcoTech Camp di Fare Verde, una due giorni dedicata a convivialità, ecologia e innovazione tecnologica. Numerose le attività previste dai “tecno-ecologisti” dell’Associazione per studenti e cittadini.

Grazie alla preziosa collaborazione di docenti e dirigenti scolastici, l’Istituto Comprensivo di Balsorano si trasformerà, per mezza giornata, in una vera e propria fiera delle buone pratiche e delle tecnologie più innovative per garantire una migliore qualità della vita a fronte di una drastica riduzione di consumi e inquinamento.
Nel corso della mattinata, gli studenti della Scuola Media parteciperanno a 5 diversi momenti di educazione ambientale su riduzione dei rifiuti, riciclaggio, stampa 3D, fonti fossili e mutamenti climatici, efficienza energetica, fonti rinnovabili.

Per trasmettere con maggiore efficacia i contenuti didattici della manifestazione, i volontari di Fare Verde coinvolgeranno i ragazzi in laboratori pratici ed esperimenti grazie a strumenti elettronici per la misurazione dei consumi, tramoggia e stampante tridimensionale, forno e cucina solare, impianto fotovoltaico didattico, micro pala eolica. Nel pomeriggio, dopo una visita turistica al Castello Piccolomini, i partecipanti all’EcoTech Camp si incammineranno verso l’Eremo di Sant’Angelo dove pernotteranno dopo aver discusso di ecologia e innovazione tecnologica.

Tra i temi in agenda ci sono l’uso di schede e sensori per realizzare, dal basso e con poca spesa, una rete di centraline antinquinamento, la trasformazione in elettrico di veicoli esistenti permessa dalle nuove normative, progetti per condividere tra Scuole e Comuni i risparmi economici generati da comportamenti più attenti nell’uso dell’energia, applicazioni per smartphone.

Domenica mattina, per lasciare un segnale virtuoso del loro passaggio, i volontari svolgeranno una operazione di pulizia intorno all’Eremo di Sant’Angelo. A inframezzare discussioni e laboratori, ci saranno momenti conviviali che renderanno ancora più piacevoli i due giorni passati in una splendida cornice naturale. “Cercavamo un modo per coinvolgere i giovani su tematiche ecologiche” afferma Cristian Perruzza, ispiratore del gruppo di Fare Verde di Balsorano “per questo abbiamo pensato alla tecnologia che ormai fa parte della vita soprattutto dei più giovani tra noi: con uno smartphone si fanno cose inimmaginabili fino a qualche anno fa. Perché non riflettere sul contributo che l’innovazione tecnologica può dare ad una gestione più sostenibile delle risorse naturali?”

“All’EcoTech Camp parteciperanno persone provenienti dal resto dell’Abruzzo e dalle regioni limitrofe” aggiunge Mirco Capoccitti, del gruppo di Fare Verde di Balsorano “questa iniziativa è anche un modo innovativo per far conoscere il nostro territorio e le sue bellezze. Inoltre, le tecnologie che sperimentiamo e di cui discutiamo sono anche quelle capaci di trasformare territori considerati per decenni arretrati e marginali in veri e propri laboratori di futuro. Il vero cambiamento, per noi, inizia da qui”.

“Quando parliamo di decrescita felice, la gente pensa che vogliamo farla tornare alle candele” conclude Massimo De Maio, consigliere nazionale di Fare Verde “ma noi, al contrario, vogliamo usare tutta l’innovazione tecnologica di cui siamo capaci in economie nuove, durevoli, sostenibili, capaci di futuro. Facciamo un esempio: di recente Fare Verde ha promosso una ristrutturazione innovativa di un asilo nido in provincia di Avellino. Utilizzando materiali e tecnologie innovative abbiamo ottenuto un edificio che produce, da fonti rinnovabili, più energia di quanta ne consuma. Abbiamo fatto “decrescere” i consumi di gas e elettricità dando lavoro a una impresa edile, professionisti, artigiani. L’investimento per i lavori sarà recuperato dalle bollette energetiche che sono state azzerate”.
Per maggiori informazioni, cercare su Facebook “Fare Verde Balsorano”.

locandina

Commenti

wpDiscuz
Menu