15 aprile 2014 redazione@sora24.it
LETTO 1.522 VOLTE

Salve scrivo per aprire sempre più gli occhi, a chi non ha ancora capito l’importanza di Sora

«Voglio segnalare, a voi cittadini sorani, un’abitudine di “cattiva educazione civica è stradale”, che andrebbe regolarizzata, dalla nostra amministrazione comunale, nonché anche dalla Polizia Municipale.

Sto parlando del modo di parcheggiare. O meglio, ostruire il regolare flusso della circolazione stradale della nostra città. E’ per questo, ho potuto individuare, ad esempio, tre zone cruciali, ed un giorno in particolare che possa ben rappresentare il mio dire.

  • Zona bar “ Giannini” ad angolo con centro commerciale, nonostante ci sia un mega parcheggio di fronte, si sosta continuamente in maniera ostruttiva impedendo realmente la circolazione e la svolta a destra per chi proviene da Barca S. Domenico, spesso si verificano incidenti per tale motivo.
  • Zona bar “Caffè del Viale”, anche lì, nonostante accanto ci sia un mega parcheggio, proprio davanti “Maury’s”, si rischia un vero e proprio ingorgo ogni volta che si vuole andare nel centro casalinghi menzionato, non si può praticamente svoltare, senza mai rispettare la segnaletica che e posta in essere.
  • Interno Centro Commerciale “La Selva”, signori un parcheggio enorme, coperto è scoperto, creato ad arte per una capienza incredibile, tanto da ospitare interi eventi (festa della pizza), ebbene puntualmente, pur di non accingersi a fare quattro passi, si vedono macchine in doppia fila, ostruendo il passaggio con carrelli, passeggini, borse, e lo stesso passo carrabile dell’ingresso diventa difficile in giornate piovose.
  • Giorno del mercato (giovedì), già è inconcepibile che con gli spazi che abbiamo, si istituisca un mercato nel pieno centro, il cuore della città, basti pensare che li ci sono: ufficio postale, comune, Carabinieri, Polizia, insomma i servizi che contano, ebbene città impercorribile macchine parcheggiate ovunque, soste vietate, auto che affollano ogni angolo. Oltre al consueto traffico.

QUANTI EURO ENTREREBBERO NELLE CASSE DEL COMUNE CON UN ASSIDUO CONTRAVVENZIONAMENTO DI QUESTI SCELLERATI? DA DOVE ATTINGERE ALLE RISORSE ECONOMICHE, SE NON DA QUESTI EVENTI? COSA BISOGNA FARE PER POTER VEDERE MULTE SUI PARABREZZA IN QUESTE OCCASIONI? POSSIBILE CHE SOLO IO SAPPIA DI QUESTI PUNTI NEVRALGICI? CE NE SAREBBERO TANTI ALTRI…

Questa nota dolente, si va ad aggiungere alla lunga lista che spesso abbiamo stilato, riguardando il fatto che, Sora non è una città a misura di pedone, e di conseguenza di famiglie con bambini, persone che vorrebbero correre e fare sport all’aperto, passeggiare con un cane, oppure semplicemente adagiarsi in un parco su di una panchina. Bensì aumentano le aree di parcheggi selvaggi, di marcia-macchine, ed il “vedre” o arredamento cittadino, è praticamente pressoché assente.

Basti pensare che Sora non è soltanto C.so Volsci, o P.zza S. Restituta, ma aree come S. Domenico, La Selva, Agnone, Via Carpine, e cosi via, sono totalmente abbandonate a se stesso, nonostante siano di particolare importanza (vedi centro commerciale, la Fiera, hotel, zone che esigono la vivibilità pedonale).

Provate a disegnare un percorso per un disabile in una delle zone che è stata elencata, oppure voi stessi percorrete le strade con un passeggino per bambini. E ancora, quando siete in giro con le macchine, guardatevi intorno e cercate di scorgere, quello che in altre cittadine della stessa importanza della nostra, hanno nel loro naturale corredo cittadino, cestini per spazzatura, fioriere, alberi e viali alberati, MARCIAPIEDI (larghi e piacevoli, ringraziando il Dio non manca lo spazio nella nostra città per la realizzazione), LUCI (che spesso, con la loro mancanza alimentano la possibilità di furti), panchine, parchi verdi (fatti di prati e piante, e non di terreno battuto e foreste di erba incolta), piste ciclabili, segnaletica stradale adeguata (strisce pedonali) etc..

Per anni nessuna amministrazione si è fatta carico di ciò, ma non solo, nemmeno il futuro è roseo, ancora oggi tendenzialmente si da UN-ALTA IMPORTANZA ALLA VIVIBILITA’ DELL’AUTOMOBILISTA, TRASCURANDO CHI INTENDE VIVERE LA SUA CITTA’, CON UN RAPPORTO VISCERALE, PERCORRENDO CON LE SUE GAMBE, E RESPIRANDO LE BELLEZZE DANDO UN SENSO DI APPARTENENZA PIU’ CIVILE E DIRETTO AL TERRITORIO.

Autovelox, parcheggi, strisce blu, il poco controllo di vetture in sosta vietata, la mancanza di zone pedonali, la mancanza di limiti e sanzioni a chi trasgredisce spesso il corretto parcheggio, la mancanza di spazi verdi, RENDONO LA NOSTRA CITTA’ UN AUTODROMO, lasciando pochissime possibilità di passeggio solo su C.so Volsci, e pochissime altre zone.

IO SPESSO TROVO TANTO CONSENSO IN QUELLO CHE DICO, MA IL PROBLEMA, E’ CHE NON VIENE REALIZZATO. NON ABBOCCATE NEL CLASSICO “NON CI SONO RISORSE”, FIN QUANDO SI REALIZZANO OPERE DI IMPORTANZA SECONDARIA RISPETTO QUELLO ELENCATO, ( PARCHEGGI, AUTOVELOX, MONUMENTI, EDIFICI ETC.), ANCHE UN SOLO EURO SPESO PER QUALSIASI ALTRA COSA E’ SPESO MALE.

Sora, ma qualsiasi altra città della sua importanza, merita innanzi tutto rispetto per i suoi cittadini, che devono poter passeggiare in ogni suo angolo, poter viverla innanzitutto all’aperto ammirare le sue potenzialità e in fine solo per ultimo poterla percorrere con una automobile.

SO ANCHE CHE SE NE “FREGANO” LARGAMENTE DELLE NOSTRE DENUNCE. LA TENDENZA E’ QUELLA DI ASSECONDARE UN MANIPOLO DI PERSONE CHE NON RAPPRESENTA LA NOSTRA IDEA DI CITTA’, BENSÌ IL LORO INTERESSI IN CAMBIO DI VOTI. DICO QUESTO PERCHE’ E’ IMPOSSIBILE CHE NESSUNA AMMINISTRAZIONE NÉ PASSATA, NÉ PRESENTE, ABBIA MAI CONSIDERATO IL DECORO E L’ARREDO URBANO PRIORITA’ DI QUESTA CITTADINA. ADESSO SE TUTTI NOI LO DESIDERIAMO, POSSIAMO FAR IN MODO CHE IN FUTURO CI SIA LA POSSIBILITA’ DI INCONTRARCI IN UN BELLISSIMO PARCO VERDE E CURATO, POTREMMO SALUTARCI NEL PASSAGGIO SU UNA PISTA CICLABILE, POTREMMO VIVERE LE SPONDE DEL “LIRI”, RAGGIUNGERE SU LARGHI MARCIAPIEDI CENTRO COMMERCIALE, CENTRO STORICO, O SEMPLICEMENTE ATTRAVERSARE SULLE STRISCE PEDONALI, PORTARE IL CANE A SPASSO, PORTARE I BIMBI AL PARCO E FARLI GIOCARE, PASSEGGIARE DI SERA AL CHIARORE DEI LAMPIONI. POSSIAMO FARLO, MA FACENDO ATTENZIONE ALLE PROSSIME ELEZIONI. SORANI PRETENDETE E UN VOSTRO DIRITTO!»

Carlo (cittadino di Sora)

Commenti

wpDiscuz
Menu