23 settembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 336 VOLTE

Sanità, Rodolfo Damiani scrive a Bruno Scittarelli: “Difficile pensare che vuoi scatenare una guerra fratricida”

Caro Bruno, spero che accetterai il caro da un amico di tanto tempo fa. Ho letto le tue proposte sulla Sanità e in Qualità di Portavoce del Movimento per la difesa dell’Ospedale di Sora, non posso non risponderti.

Da quanto si deduce dalla stampa, tu proponi una serie di concentrazioni e fin qui potrebbe anche essere possibile se questo rappresentasse una razionalizzazione degli interventi, una migliore qualità del servizio e una tempestiva risposta ai cittadini.

Però mi viene spontanea una domanda: perché l’accentramento a Cassino di molti servizi esistenti e funzionanti egregiamente a Sora e non il contrario visto che gli spostamenti sarebbero minori; perché a Cassino dove gli spazi idonei agli incrementi sono inesistenti e non a Sora dove ci sono spazi non utilizzati grandi quanto l’Ospedale di Cassino.

Questo per risponderti nello specifico. Poi vorrei ricordarti che la manovra miope portata avanti dei due Ospedali , Frosinone e Cassino,è già fallita perché si è rivelata solo un mezzo per dividerci, con promesse false, e poi scodellarci l’Atto Aziendale che tu ben conosci.

Quella della Sanità è una battaglia difficile, che possiamo recuperare solo se siamo tutti uniti, se per un attimo dimentichiamo il campanile e invece di accaparrarsi le briciole da qualche parte a danno di altri, chiediamo insieme il rispetto dei nostri diritti, che passa attraverso l’abolizione delle macroaree , funesta invenzione di cui molti padri disconoscono la paternità e tu sai a chi mi riferisco, e il ricalcolo delle spettanze come da indicazioni nazionali.

Spero ti renderai conto che come la poni tu è una battaglia di retroguardia, è una guerra tra poveri, manca della programmazione dei servizi sul territorio in modo equilibrato e sembra ignorare che rivendicando quanto ci spetta ci sarà gloria per tutti.

Ti conosco come politico acuto per cui mi rimane difficile pensare che vuoi scatenare una guerra fratricida senza una ragione valida; per cui tornando ai ragionamenti di un tempo ricordo la Triade motivazionale di Mao Tze Tung  Causa   effetto   prassi, la causa e l’effetto mi sono chiare se penso alla prassi debbo pensare alla necessità di acquisire consenso politico per problemi locali. Puoi capire quale è la conclusione di un simile comportamento.

Rodolfo Damiani

NDR: Su La Provincia Quotidiano di Domenica 22 Settembre, l’ex sindaco di Cassino, Bruno Scittarelli, ha formulato la seguente proposta per la sanità del Lazio-sud, alias cassinate: “Conservare tutte le strutture attualmente in essere nell’ospedale di Cassino potenziandole e implementandole, dotando quello di Sora dell’assetto compatibile con una struttura sede di pronto soccorso, prevedendo in esso le specialità e servizi di base. In particolare a Cassino occorre conservare la struttura complessa di nefrologia e dialisi; evitare l’accorpamento di medicina e pneumologia, che esiterebbe nel declassamento inevitabile della seconda a mera struttura semplice della prima. Trasferire l’oncologia a Cassino. Potenziare la struttura complessa di chirurgia con una struttura semplice di chirurgia vascolare. Riattribuire alla gastroenterologia la struttura semplice di endoscopia digestiva, che già attualmente viene svolta in elezione e urgenza anche nel Presdio distrettuale di Pontecorvo. Potenziare la cardiologia, prevedendo una struttura semplice di emodinamica. Ampliare la capacità prestazionale della radiologia e diagnostica per immagini realizzando, alla stregua di Frosinone, una struttura semplice di radiologia interventistica e trasferendo da Sora il servizio di radioterapia.”

Commenti

wpDiscuz
Menu