30 luglio 2014 redazione@sora24.it
LETTO 2.829 VOLTE

“Sequestro” di Monte S.Giovanni Campano: la donna si è inventata tutto, ritrovata a Sperlonga

Colpo di scena nella vicenda del presunto sequestro a Monte San Giovanni Campano

La donna rumena di cui è stata denunciata la scomparsa alla fine della scorsa settimana è stata rintracciata a Sperlonga. Il lavoro dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Frosinone, coordinati dal Ten. Col. Fernando Maisto, Comandante del Reparto Operativo, e di quelli della Compagnia di Sora, diretti dal Comandante Cap. Ciro Laudonia, ha portato subito alla risoluzione del caso. La donna, intercettata prima sul litorale flegreo e poi nel pomeriggio a Sperlonga, è stata condotta presso il Comando provinciale di Frosinone. Qui, dopo una iniziale titubanza ha confessato di essersi inventata tutto, organizzando il finto rapimento poiché, insoddisfatta del menage familiare, voleva trascorrere qualche giorno di relax al mare. La 35enne è stata denunciata.

Approfondimento h24notizie.com (clicca qui)

Commenti

wpDiscuz
Menu