9 marzo 2016 redazione@sora24.it
LETTO 5.509 VOLTE

Sora: adesca in chat una minorenne, 34enne “conoscente di famiglia” nei guai

L’8 marzo, giorno dedicato alle donne, la Polizia di Stato ha smascherato un adescatore on-line. La vicenda è iniziata qualche giorno prima, quando una mamma, preoccupata dal comportamento della figlia minorenne che negli untimi tempi si mostrava agitata, ansiosa e rifiutava di mangiare, ha deciso di controllare il telefonino della giovane.

A quel punto la scoperta: su un noto social network, sotto la foto della ragazza, c’era un messaggio a sfondo amoroso e dal contenuto erotico. La donna ha quindi deciso di rivolgersi alla Polizia Stradale di Sora e sono partite le indagini.

Con la collaborazione della Polizia Postale di Frosinone gli agenti sono riusciti a risalire all’ identità dell’anonimo adescatore. E qui l’amara sorpresa: non si trattava di un coetaneo della ragazza bensì di un trentunenne, conoscente di famiglia. L’adescatore on-line, un uomo di 34 anni, è stato denunciato.

Commenti

wpDiscuz
Menu