25 luglio 2014 redazione@sora24.it
LETTO 1.068 VOLTE

Sora: arrivano le domeniche ecologiche. Ecco quando e dove

Il calendario completo con tutte le giornate in cui il centro storico cittadino sarà off-limits per molti veicoli

Sora combatte l’inquinamento con l’istituzione delle “domeniche ecologiche”. La misura è stata approvata dalla Giunta Comunale con la Delibera n. 212 del 4 luglio 2014. Con l’iniziativa si dà attuazione alle misure contenute nel “Piano di risanamento della qualità dell’aria” deliberato dal Consiglio della Regione Lazio per ridurre gli effetti dannosi delle polveri sottili sulla salute umana e sull’ambiente.

Le domeniche ecologiche sono previste per il 27 luglio, il 28 settembre, il 26 ottobre ed il 23 novembre. La limitazione del traffico riguarderà l’area urbana del centro storico. Inizieremo con la chiusura al traffico del centro storico in via sperimentale – dichiara l’Assessore all’Ambiente Maria Paola D’Orazio – Successivamente pensiamo di allargare l’area di divieto anche alle zone più periferiche per preservare dall’inquinamento altre località della città che presentano arterie stradali trafficate. Invitiamo tutta la popolazione cogliere l’occasione offerta dalla domeniche ecologiche per servirsi delle biciclette e di tutti i mezzi di trasporto “green”.

Si ricorda che altre misure volte a limitare l’inquinamento sul territorio della città di Sora sono contenute nell’Ordinanza Sindacale n. 10278 del 27/03/2014. L’atto prevede una serie di particolareggiate misure che dovranno essere attuate dalla cittadinanza entro 31/12/2014. Tra queste l’adeguamento energetico di stufe e camini, la conversione a metano degli impianti di riscaldamento e il controllo della conformità delle canne fumarie. L’ordinanza impone, anche, il divieto assoluto di accendere fuochi e falò, con l’eccezione dei tralci delle viti con finalità antiparassitaria.

Inoltre, nei periodi di accensione dei termosifoni (15/10 – 15/04), negli edifici ad uso residenziale, commerciale, direzionale, attività ricreative, di culto, sportive, scolastiche la temperatura non potrà superare i 20° C mentre negli edifici ad uso industriale, artigianale ed ammissibili, la temperatura dovrà mantenersi sotto i 18° C. Non potranno essere più utilizzate legna da ardere o biomasse per alimentare impianti di riscaldamento con potenza superiore a 35 kW qualora esista la possibilità di utilizzare combustibili gassosi o GPL ed è fatto assoluto divieto di climatizzare spazi accessori quali ad esempio cantine, ripostigli, scale non di collegamento verticale interno.

 

Sora, 18 luglio ’14

Commenti

wpDiscuz
Menu