6 marzo 2014 redazione@sora24.it
LETTO 564 VOLTE

SORA CALCIO: a San Cesareo per ammaccare la porta avversaria

Che cos’è la capolista? È una squadra numericamente (ma non psicologicamente) più forte di te che magari sei molto indietro in classifica. Che cos’è invece il calcio? È uno sport in cui qualità individuali e collettive devono per forza di cose funzionare insieme e bene, perché il campo è grandissimo e va adeguatamente coperto in ogni zona con un’equilibrata miscela di gregari ed artisti. Ancora, che è successo il 23 Febbraio 2014 a Terracina? È successo che una squadra con la “S” maiuscola ha attaccato a pieno organico la porta di una formazione che in quel momento era 20 punti avanti in classifica, prendendola a pallonate e raccogliendo meno di quanto creato.

Le conseguenze di quanto accaduto al Colavolpe si sono viste sette giorni dopo, quando è arrivato il bis al termine di un’altra gara giocata a viso aperto e con qualche rischio. Senza “ammaccare” la porta sotto la Nord, difatti, sarebbe arrivato il 3-0 e buonanotte suonatori. Così non è stato, anzi, è arrivato un velenoso 2-1 che ha contribuito a rendere più emozionante il finale.

Il tiro di Casimirri stampatosi all’incrocio dei pali, comuque, è rimasto nell’immaginario di noi tifosi come vi resta in genere un goal, perché la manovra corale d’attacco è bella, la folata offensiva è sovente più esaltante della rete, le partite con pali e traverse sono più emozionanti di quelle stravinte.

Ecco, questo è il punto! Domenica, cari giocatori del Sora, scenderemo in campo a San Cesareo (uso la prima plurale perché ormai siamo una cosa sola) nella tana della nuova capolista. Possiamo perdere, altroché! Del resto giocheremo con la squadra che comanda il campionato, sarebbe da sconsiderati escludere la possibilità di tornare a casa a mani vuote.

Ma sia noi che voi sappiamo di poter vincere ancora una volta, la terza consecutiva, perché consapevoli di avere una squadra che non ha paura di nulla e di nessuno. Ad ogni modo una cosa, indipendentemente dal risultato della partita che, come sempre, vi chiediamo di cancellare dalla mente, qualsiasi esso sia, possiamo farla sicuramente dal 1’ all’ultimo minuto di gioco: ammaccare tutte e due le porte del campo di San Cesareo a forza di pallonate e consumare i guanti del loro portiere. All’attacco Sora, all’attacco!

N.B. La Curva Nord Sora 1907 comunica ai tifosi che domenica 08 Marzo si raggiungerà San Cesareo con auto private. Chi vuole partecipare alla trasferta può chiedere info all’account Fb del gruppo.

Lorenzo Mascolo – Sora24
Foto: Alessandro Massarone

SERIE-D

Commenti

wpDiscuz
Menu