1 novembre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 468 VOLTE

SORA CALCIO – Fabio Tranquilli presenta il Porto Torres, prossimo avversario dei Volsci

Da una compagine sassarese all’altra. Il Sora, dopo aver espugnato con autorità il campo della SEF Torres, riceve per la decima giornata la visita del Porto Torres. La squadra del presidente Enrico Piras è compagine esperta che occupa una tranquilla posizione di classifica a quota 14 punti a ridosso della zona playoff. Soprattutto lontano dalle mura amiche i sassaresi hanno ottenuto i migliori risultati conquistando 8 punti in 4 partite e sono ancora imbattuti. Il Porto Torres, infatti, ha espugnato nettamente Budoni e Nola (4 gol rifilati ad entrambe le compagini) ed ha pareggiato sui campi della capolista Turris e dell’Isola Liri. Inoltre, proprio insieme al Sora, gli uomini di mister Sebastiano Pinna sono la migliore difesa del raggruppamento con soli 5 gol subiti e quindi la partita per i bianconeri si presenta complicata.

LA SQUADRA  Il Porto Torres è composto dal giusto mix di elementi esperti, alcuni hanno anche calcato assiduamente i campi di serie A e serie B, e giovani di buon talento che si stanno mettendo in mostra in un campionato duro come la serie D. I sardi sono compagine organizzata e molto compatta ed i risultati, fin qui buoni, potevano essere ancora migliori con un pizzico di fortuna in più. Gran merito va al giovane tecnico Sebastiano Pinna che ha dato a questa squadra una chiara identità di gioco rendendola compagine ostica per qualunque avversario. Il tecnico sassarese predilige come modulo di riferimento il 4-3-3 che sa bene adattarsi alle varie situazioni di gioco ed alla forza degli avversari. Per la trasferta sorana, però, il tecnico rossoblu avrà i suoi problemi di formazione soprattutto a centrocampo. Infatti mancheranno sicuramente i centrocampisti Mattia Floris (’92) e Daniele Bianchi appiedati dal Giudice Sportivo, il forte Michele Fini alle prese con un problema muscolare da inizio stagione mentre è in dubbio la presenza di uno dei due ex di turno Alessandro Gadau anche lui acciaccato. Tra i pali conferma scontata per l’esperto Salvatore Pinna, una carriera spesa sui campi della serie B con le maglie di Pescara e Salernitana ed in serie C con la Torres, con il giovane Alessandro Fracassi (’94) che si accomoderà in panchina. In difesa dovrebbero presidiare le corsie laterali il giovane ex Primavera del Cagliari e già nel giro della Rappresentativa di serie D Federico Bonu (’94) sulla destra e l’ex sorano Andrea Covetti (’93) sulla sinistra, mentre dovrebbe ricomporsi la coppia centrale composta dal possente stopper ex Progetto Sant’Elia Giuseppe Serao e dall’esperto e navigato Giuseppe De Martis con trascorsi importanti in serie B con Ascoli, Pescara e Catania. A centrocampo dovrebbero esserci i maggiori dubbi per il tecnico sardo che spera di recuperare almeno Gadau e potrebbe avanzare davanti alla difesa l’ex Torres e Nocerina Mario Niedda. Ai suoi fianchi dovrebbero agire il giovane ex Primavera del Cagliari Stefano Demurtas (’94) ed il prodotto locale Pietro Ladu (’95) che, nonostante la giovanissima età, vanta già una buona esperienza in serie D. Completano il reparto i giovani Simone Soggiu (’93), Michele Cossu (’95), Davide Budroni (’95) e Tony Gianni (’95). Il tridente d’attacco dovrebbe essere formato sugli esterni dall’esperienza e dal talento di Mario Fadda e dall’uomo di maggiore spicco dei sardi Alessandro Frau autore finora di 6 reti. Fadda ha militato nella Spal e nella Torres in serie C1 ed ha già punito il Sora nella penultima giornata dello scorso anno allo stadio Tomei nel match che complicò non poco il cammino verso la salvezza dei bianconeri, mentre Frau ha militato in serie A nella prima Roma targata Zeman e con le maglie della Torres e della Viterbese in C1 ha conosciuto le sue migliore stagioni e sono due giocatori da tenere in grandissima considerazione. Al centro dell’attacco dovrebbe essere confermato l’ex Torres Fabrizio Falchi autore fin qui di 4 reti in campionato. Completano il reparto i giovani Davide Pippia (’93), l’italo-tedesco Alex Podda (’93) di cui si dice un gran bene ed Alessandro Manca (’92).

IL TECNICO  Alla guida della compagine sassarese dalla scorsa stagione c’è il tecnico cagliaritano Sebastiano Pinna. Nato nel capoluogo sardo il 09-04-1971 da giocatore il tecnico del Porto Torres ha militato per diverse stagioni in serie B con la maglia del Cagliari ed in serie C con le maglie di Torres e Tempio prima di concludere la sua carriera da giocatore ed iniziare quella da allenatore nel Porto Torres. Nella scorsa stagione ha iniziato la sua carriera da allenatore alla guida degli Allievi Regionali del Porto Torres subentrando in corsa, con ottimi risultati, sulla panchina della prima squadra. Quest’anno è stato confermato alla guida dei sassaresi ed i primi risultati sembrano confermare la bontà del lavoro di questo giovane, ma preparato tecnico.

Fabio Tranquilli
Ufficio Stampa ASD Ginnastica e Calcio Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu