11 giugno 2013 redazione@sora24.it
LETTO 875 VOLTE

Sora Calcio: ieri al Tomei l’incontro tra Pomi, Fiorini, Tersigni e la Curva Nord Sora 1907

<<Presidente, una domanda secca: il Sora Calcio si iscriverà al prossimo campionato?>>.
<<Sì>>.
<<Posso scriverlo?>>.
<<Certo>>.

Questo breve scambio di battute tra il sottoscritto ed Augusto Pomi, avvenuto al termine dell’incontro organizzato ieri dai ragazzi della “Curva Nord Sora 1907”, dovrebbe essere sufficiente per chiudere le polemiche delle ultime settimane e fugare ogni dubbio sul prossimo torneo di Serie D 2013/14, che, a detta del presidente bianconero, vedrà l’ultracentenaria squadra sorana ancora una volta ai nastri di partenza. Tuttavia, poiché credo fermamente che il confronto di ieri, schietto ed a tratti anche molto duro, a cui hanno partecipato una sessantina di persone tra dirigenti, tecnici e tifosi, sia stato importante per il futuro del Sora, mi sembra giusto menzionarne brevemente alcuni spunti a beneficio dei tantissimi appassionati che hanno a cuore le sorti di questa gloriosa società.

SORA-ULTRAS-10-06-13-A

PENDENZE
La vecchia dirigenza si è impegnata a concorrere al raggiungimento della cifra necessaria al pagamento delle prime vertenze che altrimenti impedirebbero l’iscrizione, con la speranza che tale cifra sia effettivamente disponibile. Successivamente (28 Giugno ndr) Giovanni Fiorini, unico del vecchio gruppo a ricoprire ancora la carica di consigliere, formalizzerà le sue dimissioni. Contestualmente, lo stesso Fiorini ha sottolineato che la presidenza del Sora è di Augusto Pomi già dallo scorso Ottobre e difeso il proprio operato ricordando tutti coloro che hanno contribuito fattivamente, a partire dall’ormai celebre Sora vs Roviano Team (Eccellenza 2009/10), affinché il Sora Calcio potesse continuare a vivere. L’ex presidente, infine, interpellato dai tifosi presenti, ha anche fatto pubblica ammenda relativamente ad alcuni errori commessi nelle stagioni passate, fermo restando la buona fede della dirigenza da lui presieduta.

FUTURO
A partire dal prossimo campionato si punterà sulla programmazione, attraverso l’allestimento di una squadra giovane, supportata da un vivaio con almeno 400 ragazzi, ed in grado di disputare una dignitosa Serie D. In due parole: obiettivo salvezza. Il ritorno in “C” della Maglia Bianconera verrà preparato con pazienza, prestando sempre un’attenzione meticolosa ai conti societari. Il Comune, dal canto suo, contribuirà con importanti opere che saranno molto utili non solo al Sora Calcio ma a tutto il panorama sportivo locale: Ernesto Tersigni ha difatti assicurato il completamento della ricostruzione parziale della tribuna coperta del Tomei, ma soprattutto due nuovi campi in erba sintetica di ultima generazione, uno al “Giuseppe Panico” ed uno proprio nel “tempio”, quest’ultimo omologato per la Serie B. In più, ma questo lo aggiungiamo noi a beneficio degli appasionati di atletica, verrà riqualificata la pista del “Panico” ed acquistato tutto il materiale tecnico necessario per svolgere ogni disciplina sportiva. I lavori in questione verranno assegnati a metà Luglio 2013.

FUSIONE
Il sindaco Ernesto Tersigni ha assicurato che “non ci sarà nessuna fusione tra il Sora e l’Isola Liri”. Nell’incontro della scorsa settimana tra lo stesso Tersigni, il primo cittadino di Isola del Liri Luciano Duro e Roberto Cirelli, si è parlato semplicemente di un progetto calcistico intercomunale per i bambini e non riguardante le compagini bianconera e biancorossa.

CONCLUSIONI
L’incontro di ieri ha dimostrato per l’ennesima volta che quando si parla e ci si confronta, anche duramente se necessario, si fanno sempre piccoli passi in avanti. Nella sala stampa del Tomei, pur considerando i momenti più concitati della riunione, non c’era una sola persona che celasse nel cuore il maldestro desiderio di affondare il Sora, ne sono ultrasicuro. Tutti, ognuno nel proprio stile, sono intervenuti in modo a mio parere propositivo. Certo, quando ci si scontra verbalmente le parole suonano come spade che trapassano il cuore. Ma una volta finito lo sfogo e tornati a casa, ognuno, parlando con sé stesso, arriva sempre alla stessa conclusione: FORZA SORA, OGGI E SEMPRE, OVUNQUE E COMUNQUE, FINCHE’ MORTE NON CI SEPARI.

Serie D 2013/14: ABBONIAMOCI IN MASSA.

Lorenzo Sorano Mascolo

Commenti

wpDiscuz
Menu