22 agosto 2011 redazione@sora24.it
LETTO 357 VOLTE

Sora Calcio: sconfitta 4-0 contro l’Astrea

Esordio ufficiale assolutamente non positivo per il Sora che, complice una prima frazione assolutamente non all’altezza, viene sconfitto per 4-0 da un Astrea apparsa fisicamente, tatticamente e tecnicamente nettamente avanti ai bianconeri come era facilmente nelle previsioni. Uno scatenato Siimonetta ed un ex Battisti semplicemente sensazionale mettono in luce tutti i limiti attuali della giovane compagine bianconera ancora in fase di costruzione. Mister Fazzini schiera la migliore formazione possibile con elementi di assoluto valore per la categoria come i difensori Di Fiordo e Sannibale, il centrocampista Battisti e gli attaccanti Di Iorio e Simonetta. Iannicola, che sostituisce in panchina lo squalificato Luiso, schiera una squadra sperimentale a cui si aggiungono anche le importanti defezioni di Bellucci squalificato e Bianchi e Simeoli in panchina per acciacchi di lieve entità. L’approccio alla gara dei bianconeri non è dei migliori e in soli tre minuti, a cavallo tra il sesto ed il nono minuto, la compagine ministeriale mette subito in discesa il discorso qualificazione. Nella prima azione d’attacco l’Astrea trova subito il vantaggio con uno spunto di Bosi sulla destra che permette a Simonetta di incunearsi in area e battere con un comodo diagonale mancino Robustelli. Neanche il tempo di riorganizzarsi che su una lunga rimessa laterale del terzino Briotti, la difesa bianconera si addormenta completamente e permette a Battisti di sorprendere tutti con un inserimento a centro area e superare con una puntata il portiere bianconero. Il Sora sembra svegliarsi nella fase centrale della prima frazione ed al 17′ Reppucci ha sulla testa la palla che può riaprire l’incontro ma la sua girata è debole e poco precisa. Al 21′ finalmente si accende Scarpato che ubriaca di finte il diretto avversario ma conclude alto dal limite. Passano tre minuti ed ancora palla buona per Reppucci che da centro area cicca completamente la conclusione mancina. Il Sora sciupa mentre l’Astrea è micidiale quando avanza. Al 26′ clamorosa dormita di Sardellitti che sbaglia un comodo appoggio al portiere e spalanca la porta a Simonetta che non si fa pregare ed insacca alle spalle di Robustelli. Il Sora non è in partita ed al 31′ la giornata negativa della difesa si accentua quando una punizione innocua dall’out sinistro di Briotti attraversa completamente l’area di rigore sorana e termina sui piedi di Simonetta che di destro cala il poker per la compagine ministeriale ed il suo tris personale. Ad inizio ripresa il trainer bianconero tenta di cambiare qualcosa con gli inserimenti di Errico e Pucino in luogo di Berardi e Piccolo  e perde dopo pochi minuti Sardellitti per infortunio e lo sostituisce con il giovane sorano Simoncelli. I ritmi della seconda frazione calano nettamente, complice anche il netto vantaggio acquisito dai romani, ed i bianconeri, oggi grigi come la divisa indossata, riescono a stare meglio in campo.  Dopo una conclusione alta dalla distanza di Reppucci ed un prepotente stacco di testa di Di Iorio di poco alto era Scarpato ad avere l’occasione propizia per rendere meno pesante il passivo. Magaddino si conquistava un calcio di rigore che il trequartista campano calciava sul palo e ribadiva lui stesso in rete senza che ci fosse nessun tocco e l’arbitro, regolamento alla mano, annullava giustamente il tap-in vincente di Scarpato. Ci prova il giovane Simoncelli ma Longobardi è attento e Di Iorio sfiora la quinta rete per i ministeriali ma Robustelli, con la complicità del palo, riesce ad evitare l’ulteriore capitolazione. Impatto sicuramente difficile per la compagine bianconera con la massima realtà calcistica dilettante nazionale che avrà due settimane di tempo per presentarsi in condizioni migliori all’esordio di Anzio. Troppi errori individuali, una condizione fisica sicuramente neanche accettabile come è normale che sia ed una fase difensiva assolutamente non all’altezza della situazione. Ci vuole tanto lavoro e siamo sicuri che mister Luiso sarà capace di trovare i correttivi necessari.

Astrea: Longobardi Bauco Briotti Narcisi (27’st De Santis) Sannibale Di Fiordo (34’st Aglitti) Bosi Battisti Di Iorio Bellini Simonetta (21’st Gaeta). A disp: Schiaroli Bernardini Aglitti Francone Giuntoli. All. Fazzini
A.s.d. Ginnastica e Calcio Sora: Robustelli Scuoch Covetti Piccolo (1’st Errico) Lisi Sardellitti (7’st Simoncelli) Magaddino Molinaro Reppucci Scarpato Berardi (1’st Pucino). A disp: De Robertis Bianchi Franchini Simeoli. All. Iannicola
Arbitro: Martire di Grosseto

Marcatori: 6’pt, 26’pt, 31’pt Simonetta, 9’pt Battisti.

Note: spettatori 200 circa con grande rappresentanza sorana. Ammoniti Bosi (A), Magaddino e Molinaro (S). Al 28’st Scarpato calcia sul palo un rigore.

Fabio Tranquilli

Commenti

wpDiscuz
Menu