mercoledì 22 luglio 2015 redazione@sora24.it

Sora Calcio shock: dalla nuova società al nuovo funerale in soli tre giorni

Oggi alle 17 scadranno i termini per l’iscrizione vera della squadra, quella dove occorrono tutti i documenti in regola. Le persone che si sono impegnate per la causa, in primis il sindaco Tersigni, che giorni addietro aveva garantito l’iscrizione del Sora al campionato, stanno cercando di risolvere la grana in zona Cesarini.

Venerdì 17, ore 22,00: «È fatta, è fatta!». Martedì 21, ore 18,00: «La situazione è drammatica!». Queste due frasi, pronunciate a distanza di pochi giorni, sono la sintesi perfetta di un mondo schizofrenico qual è quello del calcio moderno, dove le parole volano a 300 all’ora ed i fatti sono praticamente inesistenti, ad eccezione di poche oasi felici e fortunate. Da oggi in poi, pertanto, parleremo dell’argomento in modo soft, quasi disinteressato, perché abbiamo una dignità e dei sentimenti che devono necessariamente essere rispettati.

Ma passiamo alle ultime informazioni raccolte. Venerdì scorso il Sora Calcio aveva una nuovo presidente (un giovane costruttore capitolino, secondo le indiscrezioni), un nuovo direttore sportivo, tra l’altro molto quotato, un nuovo allenatore ed addirittura una rosa di nuovi giocatori pronti a disputare un buon campionato. Ieri pomeriggio, invece, lo stesso Sora Calcio era praticamente sparito dalla carta geografica del calcio italiano, a causa della mancata risoluzione di parte delle vertenze riguardanti alcuni ex tesserati, convocati a Roma per mettere tutto nero su bianco. Possibile? Ebbene sì.

La notizia è stata accolta con grande delusione dalla tifoseria, ma, rispetto al fallimento del 30 giugno 2005 bisogna ammettere che in città si respira un’aria diversa, quasi rassegnata: anni di stress e di repentini passaggi dall’esaltazione alla depressione, del resto, hanno segnato forse irreversibilmente i cuori dei tifosi sorani. Oggi alle 17 scadranno i termini per l’iscrizione vera della squadra, quella dove occorrono tutti i documenti in regola. Le persone che si sono impegnate per la causa, in primis il sindaco Tersigni, che giorni addietro aveva garantito l’iscrizione del Sora al campionato, stanno cercando di risolvere la grana in zona Cesarini.

Sull’altra sponda del Liri, nel frattempo, sembrerebbe fatta per l’iscrizione dei biancorossi isolani, che a quanto pare starebbero per salire a bordo della nave “Serie D 2015-16” dopo aver vissuto anch’essi giorni drammatici. A questo punto non resta che attendere comunicazioni ufficiali, per sapere se anche Sora sarà stata capace di conservare la quarta serie nazionale oppure se questa sera si svolgerà il secondo funerale del calcio cittadino in appena 10 anni.

Lorenzo Mascolo – Sora24

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App
gli articoli più letti