martedì 8 agosto 2017 redazione@sora24.it

SORA – Consigli per gli acquisti: propaganda politica 1.0

L’effetto sperato, quindi, non c’è stato. Anzi, è stato dannoso.

La politica non è una scritta che spunta all’improvviso, un concetto perentorio e assoluto che non ammette repliche. O meglio, lo è per chi rifiuta il confronto civile e la discussione (che costano tempo e fatica mentale), preferendo il diktat, soluzione molto più facile meno impegnativa.

Questo striscione non dimostra che dietro al fenomeno dell’immigrazione ci sono tanti aspetti discutibili: dal business dell’accoglienza ai problemi di ordine pubblico, dal rischio di far andare a zonzo per l’Italia dei fantasmi affamati senza identità ai problemi di carattere sanitario.

Scrivere “Refugees not welcome” non ha alcun significato eccetto quello propagandistico. E infatti, la conseguenza che tale azione ha generato sui social è stata la reazione a catena dei soliti “pro” e dei soliti “anti”, di quelli che “i neri tolgono il lavoro agli italiani” e di quelli che “anche noi siamo emigrati all’estero”, di quelli che “servono più case meno chiese” e di quelli che continuano a fare la guerra delle scritte sui muri ogni 25 Aprile, di quelli che “Tizio vive” e “Caio è infame”, di quelli che “eh ma le foibe” e di quelli che “l’olocausto non esiste”, insomma del popolo dei luoghi comuni, quelle frasi che si pronunciano e si scrivono a neuroni spenti.

Tutte queste persone, tuttavia, con le loro risposte si sono semplicemente adeguate al format, fornendo anch’esse una risposta perentoria e assoluta. In pratica tutti hanno perso tempo.

Tra l’altro, quella affissa sulle mura del Municipio di Sora non la si può neanche definire una scritta provocatoria, perché troppo superficiale. L’effetto sperato dagli autori, quindi, non c’è stato.

Anzi, è stato dannoso, poiché per l’ennesima volta chi pensava di dare loro un’occasione, non fosse altro per la passione che mettono nel difendere gli ideali in cui credono, giusti o sbagliati che siano, è rimasto ancora una volta deluso.

Commenti

wpDiscuz
Menu