23 luglio 2014 redazione@sora24.it
LETTO 2.556 VOLTE

Sora e Frosinone: ora ce lo dicono in faccia che non contiamo niente. Ecco l’ultima chicca

Nuovo duro colpo alla sanità del territorio. Continuando di questo passo, non ci saranno speranze.

I prossimi DEA di II e I livello del Lazio dovrebbero essere istituiti non a Frosinone e Sora bensì a Latina e Belcolle (Viterbo). L’annuncio sarebbe stato dato ieri in Regione da Alessio D’Amato, capo della Cabina di Regia del Sistema Sanitario Regionale, alla presenza della Prof.ssa Isabella Mastrobuono, manager della Asl di Frosinone. A diffondere la notizia, il consigliere regionale Mario Abbruzzese. Della serie: non contiamo niente.

Proprio ieri una paziente partita da Sora in ambulanza verso il Policlinico Umberto I di Roma a causa di una emorragia cerebrale, è rimasta “parcheggiata” mezz’ora al casello autostradale a causa di un guasto al mezzo di soccorso. Se Frosinone fosse stato DEA di II livello la signora sarebbe stata trasferita direttamente allo “Spaziani” in una ventina di minuti. La realtà, però, dice tutt’altro, ossia che dobbiamo arrangiarci.

Commenti

wpDiscuz
Menu