3 febbraio 2015 redazione@sora24.it
LETTO 1.831 VOLTE

«Sora e Isola in una guerra tra poveri»: Lucio Marziale replica a Rodolfo Damiani

«Voglio molto bene all’amico Rodolfo Damiani e lo ringrazio per avermi voluto omaggiare di una sua gentile e davvero pregevole lettera (clicca qui per leggerla), in tema di sanità locale e di servizi sanitari per i cittadini. Sono completamente (o quasi) d’accordo con lui, ed invero ho trovato e continuo a trovare sorprendente che si abbia da ridire sull’apertura ad Isola del Liri di un Hospice e di strutture sanitarie al servizio di tale importantissima nuova offerta socio-assistenziale e sanitaria. Si tratta indubbiamente di un arricchimento dei servizi al cittadino, e di una struttura nuova che si aggiunge a quelli sin qui offerti nel nostro comprensorio. Personalmente non faccio alcuna distinzione fra servizi materialmente offerti a Sora e servizi offerti ad Isola del Liri, tanto ormai la osmosi fra i due Centri è evidente e vissuta come tale da tutti i cittadini.

Condivido, pertanto, il fatto che dobbiamo ASSIEME lottare per far si che altri servizi sanitari vengano resi fruibili per i nostri concittadini, in modo che questi non siano costretti a recarsi lontano per avere cure ed assistenza che si ha DIRITTO ad avere in prossimità dei propri luoghi di vita. E allora mi auguro che la lettera che Rodolfo ha voluto “dedicarmi” possa essere la prosecuzione di una lunga collaborazione fra le varie comunità della Media Valle del Liri, e la consacrazione di un principio di unità e di coesuione senza il quale saremmo condannati alla marginalizzazione se non ad una vera e propria emarginazione. Grazie Rodolfo ed a presto!»

Lucio Marziale

Commenti

wpDiscuz
Menu