19 marzo 2014 redazione@sora24.it
LETTO 578 VOLTE

Sora: i sindaci del distretto sanitario C chiedono l’automedica

Sistema di emergenza sanitaria: 13 Sindaci del territorio chiedono al Direttore generale ARES 118 l’attivazione del servizio di automedica. Il sistema di Emergenza sanitaria territoriale è garantito da due postazioni dell’A.R.E.S. 118 della Regione Lazio allocate rispettivamente a Sora presso l’ospedale civile ed ad Isola Del Liri nella struttura dell’ex ospedale civile, oggi sede del Distretto sanitario. Tali postazioni hanno in dotazione 4 ambulanze BLS, due in quella di Sora e due in quella Isola Del Liri .

Per questioni logistiche e per ridurre i tempi di intervento, una delle due ambulanze, in forza alla postazione di Isola Del Liri, è dislocata stabilmente presso l’ex presidio ospedaliero di Arpino.
La postazione di Sora ha competenza territoriale nei seguenti Comuni: Sora, Broccostella, Campoli Appennino, Pescosolido, Posta Fibreno, Vicalvi e Fontechiari.

La postazione di Isola Del Liri ha competenza territoriale nei seguenti Comuni: Isola Del Liri, Monte San Giovanni Campano, Castelliri, Fontana Liri, Arpino e Santopadre. Entrambe le postazioni hanno come Pronto soccorso di riferimento quello dell’ospedale civile di Sora “Santissima Trinità” e garantiscono il pronto intervento sanitario a circa 78.000 cittadini; solo nell’ultimo anno, il 2013, hanno effettuato oltre 4.000 soccorsi .

Nelle ambulanze sono previste sempre figure sanitarie e tecniche specializzate: infermieri, autisti e barellieri. Premesso che il servizio fornito è di ottima qualità e che i casi in cui si sono registrati problemi sono stati rari, va detto che il personale sanitario presente sulle ambulanze, nonostante sia qualificato, addestrato e nella maggior parte dei casi in possesso della laurea triennale in scienze infermieristiche, non può garantire un’assistenza sanitaria completa per i chiari limiti che la legge impone alle mansioni e ai compiti degli infermieri. Questo elemento fa emergere con chiarezza una situazione di precarietà del sistema stesso per la mancanza della figura del medico, condizione che penalizza i cittadini del territorio con conseguenze facilmente immaginabili.

I Sindaci dei Comuni di Sora, Monte San Giovanni Campano, Isola del Liri (Commissario prefettizio), Arpino, Castelliri, Fontana Liri, Broccostella, Campoli Appennino, Pescosolido, Santopadre, Fontechiari, Posta Fibreno e Vicalvi, quindi, hanno sottoscritto una richiesta formale, indirizzata al Direttore Generale Dell’Agenzia Regionale di emergenza Sanitaria 118, dottoressa Maria Paola Corradi ed al Direttore della centrale operativa 118 della Provincia di Frosinone, il dottor Angelo Taglienti, affinché anche nel territorio venga attivato il servizio di automedica.

Le motivazioni di tale richiesta riportate nel documento sono:

  1. L’area in questione, nonostante la sua vastità ed il numero elevato di abitanti 78.000, è l’unica della Provincia di Frosinone ad esserne sprovvista;
  2. Le 4 ambulanze dislocate nelle due postazioni di Sora ed Isola Del Liri effettuano un numero considerevole di soccorsi, circa 4000 l’anno;
  3. Tutti i Comuni citati, ad eccezione di Sora, sono lontani dal presidio ospedaliero di riferimento (Santissima Trinità) con tempi di soccorso che, a volte tra la partenza e l’arrivo al P.S. del paziente, possono arrivare anche a sessanta minuti.

Il prossimo 1 aprile una delegazione dei Sindaci firmatari del documento sarà ricevuta a Roma presso la Direzione regionale dell’A.R.E.S. 118 così da poter rappresentare il problema ed avanzare la richiesta direttamente al Direttore Regionale dell’azienda.

Commenti

wpDiscuz
Menu