28 marzo 2014 redazione@sora24.it
LETTO 299 VOLTE

Sora, i timori di Mauro per Ortopedia: «Se mi farò male dove mi manderanno?»

Il primo segnale d'allarme per Ortopedia è arrivato il 04 Dicembre 2011, giorno in cui è andato in pensione uno dei sei medici dell'organico.

Ieri sera, Mauro, un ragazzo sorano di vent’anni circa mi ha chiesto: «Se in futuro mi farò male dove mi sbatteranno? È giusto tutto questo secondo te?». Il tono delle sue parole, riferite ovviamente al rischio chiusura del reparto di Ortopedia dell’Ospedale SS.Trinità di Sora, era alquanto preoccupato e francamente non sapevo cosa rispondergli. Del resto il quadro della situazione è talmente chiaro e la quantità di tempo sprecato così evidente che non esistono parole adatte per spiegare una delle tante cose che doveva semplicemente essere gestita con più attenzione.

Se non ricordo male, il primo segnale d’allarme per Ortopedia è arrivato il 04 Dicembre 2011, giorno in cui è andato in pensione uno dei sei medici dell’organico. Da allora, qualsiasi governo comunale attento e lungimirante avrebbe dovuto tentare ogni strada percorribile allo scopo di ottenere un sostituto in tempo utile. A Sora, invece, si è dato poco peso alla questione, che ovviamente nel tempo è peggiorata. In seguito, difatti è andato in pensione un altro medico e l’organico si è ridotto a 4 unità. Attualmente i medici sono 3 (4 dopo la richiesta di “rinforzi” inoltrata dalla Asl), due dei quali precari.

Di questo passo il reparto continuerà a rischiare la chiusura, c’è poco da fare. Per poter funzionare al meglio, difatti, l’organico di Ortopedia del SS.Trinità deve tornare ad essere composto da sei medici, esattamente come tre anni fa. Sappiamo che in genere ogni lasciata è persa, ma è altrettanto vero che quanto accaduto non è colpa dei cittadini. Chi ha gestito la questione dal punto di vista politico in modo così superficiale, deve rimediare.

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu