Pubblicità

Sora: il futuro è… nel passato. Un grande progetto per il rilancio della città volsca

"Porta 'e tre reggiune", scriveva mezzo secolo fa Riccardo Gulia in una delle sue innumerevoli poesie in dialetto sorano, riferendosi proprio alla sua Sora

Pubblicato ilmercoledì 26 agosto 2015   
Pubblicità

Il futuro di Sora è… nel passato. Da sempre la città volsca, forte della sua felice posizione geografica che la vede esattamente al centro di tre valli, ovvero la Valle di Comino, la Valle di Roveto e la Media Valle del Liri, fonda la sua storia economica sui mercati e sul commercio in genere. Proprio da questa tradizione, il Comune intende ripartire per rilanciare l’economia cittadina, attraverso il progetto di un mercato interregionale, i cui dettagli sono stati spiegati ieri in un articolo a firma di Ciro Altobelli pubblicato sul quotidiano Ciociaria Editoriale Oggi, che riportiamo fedelmente di seguito.

Pubblicità

«Un mercato interregionale e recupero del centro storico. Un progetto che potrebbe valere ben 5 milioni di euro e che è stato predisposto dall’ufficio tecnico comunale per accedere ai finanziamenti del Ministero del Turismo, fra gli ultimi strumenti in grado di fornire una boccata di ossigeno per le casse dei comuni italiani. La giunta comunale ha così deliberato l’approvazione di uno studio di fattibilità per partecipare all’iniziativa “Un progetto pubblico integrato a sostegno dell’attrattività turistica del territorio”. In particolare, il  progetto predisposto dal comune di Sora riguarda la “riqualificazione del centro storico e la realizzazione di un polo mercatale interregionale  – Lazio Abruzzo – Molise  – dei prodotti agroalimentari e di eccellenza” .

Un’idea che nasce da una serie di recenti normative che danno appunto la possibilità ai comuni di ottenere cospicui finanziamenti a fronte di una progettazione che riveli una strategia ben definitiva per lo sviluppo, anche e soprattutto turistico del territorio. In particolare il decreto 145 del 2013 prevede proprio la possibilità di finanziare quelle idee che “individuino uno o più progetti di valorizzazione e di accoglienza tra loro coordinati “con il fine di  “promuovere il coordinamento dell’accoglienza turistica, tramite la valorizzazione di aree territoriali, di beni culturali ed ambientali nonché il miglioramento dei servizi di informazione e di accoglienza dei turisti”. Nel palazzo comunale hanno pensato così di puntare, oltre che sulla valorizzazione del centro storico cittadino che potrebbe fungere da fulcro per iniziative che coinvolgano un flusso turistico, anche e forse soprattutto su un centro logistico in  cui far confluire una vasta area di mercato di prodotti agricoli ed alimentari capace di attirare clienti ed espositori da ben tre regioni del Centro Italia.

Si tratterebbe di una potenziale svolta per l’economia sorana, sempre più asfittica dopo decenni di strategie rivelatesi sbagliate, o forse del tutto assenti, e alle prese comunque con la crisi generale che ha lasciato in eredità disoccupati più o meno giovani, imprese fallite, attività commerciali chiuse. Gli uffici comunali hanno anche predisposto un quadro economico che prevede lavori per un quasi tre milioni e mezzo di euro, oneri per la sicurezza di circa 370.000 euro e somme per spese varie e imposte di quasi un milione e duecentomila euro. Il totale generale, per cui è stato demandato al sindaco di chiedere i finanziamenti al Ministero del Turismo, è di cinque milioni di euro. Infine, è stato individuato il responsabile  unico del procedimento nel dirigente del quinto settore  – Lavori pubblici ed ambiente – del comune di Sora».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24 Verdana Srl 800-090501 info.ciociaria24.net