Pubblicità

Sora-Isola: volevano fregare un anziano con la truffa dello specchietto, ma gli è andata malissimo

Pubblicato ilvenerdì 18 novembre 2016   
Pubblicità

Mercoledì 16 novembre, nei pressi del vecchio Ospedale a Isola del Liri, un uomo e una donna hanno tentato la cosiddetta “truffa dello specchietto” ai danni di un anziano del posto, approfittando dell’effetto sorpresa e dell’età avanzata dell’uomo, con un modus operandi analogo ad altri raggiri tentati nella Provincia. In particolare, i due soggetti hanno avvicinato il signore mostrandogli lo specchietto retrovisore danneggiato della loro autovettura Fiat Punto di colore bianco, imputando il danno alla guida disattenta della vittima e pretendendo la somma contante di euro 50,00 per evitare la denuncia alla compagnia assicurativa.

Pubblicità

I due malfattori sono stati però costretti a desistere dal loro proposito criminoso, poiché l’anziano non è caduto nel tranello, rappresentando subito dopo quanto accaduto ai Carabinieri e fornendo loro ottimi indizi per la ricerca dei responsabili. Lo stesso giorno, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sora, ha intercettato proprio nell città volsca, per la precisione in via Marsicana, due persone a bordo di una Fiat Punto di colore bianco con specchietto retrovisore rotto, rispondenti pienamente alle fattezze dei ricercati.

Accompagnati in caserma, a seguito di individuazione di persona, si è risaliti in modo inequivocabile alla loro responsabilità sull’accaduto e dalla conseguente perquisizione personale, occultati all’interno dei pantaloni dell’uomo, si sono stati rinvenuti 1050,00 euro in banconote da 50,00 euro sottoposte a sequestro in quanto ritenuto provento di altre analoghi episodi criminosi.

Anche l’autovettura Fiat Punto di colore bianco con lo specchietto retrovisore danneggiato, utilizzata per compiere la truffa, è stata posta sotto sequestro. Alla luce di quanto accertato, i due malfattori, un ventenne residente in Sicilia ed una quarantenne abruzzese, già censiti per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa in concorso.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
ANNUNCI GRATUITI
Menu
Ciociaria24 Verdana Srl 800-090501 info.ciociaria24.net