26 novembre 2011 redazione@sora24.it
LETTO 744 VOLTE

Sora: palme in piazza S.Restituta infestate, è allarme punteruolo rosso

A Sora è allarme punteruolo rosso. Il coleottero curculionide originario dell’Asia, micidiale parassita di molte specie di piante, sta uccidendo uno dei simboli della città volsca: le quattro caratteristiche palme della centrale piazza Santa Restituta. Il Comune sta intervenendo per salvare il salvabile. L’amministrazione comunale del sindaco pidiellino Ernesto Tersigni ha interpellato un superesperto, “un professore che ha già curato le palme di Sabaudia infestate dal coleottero”, assicura il delegato comunale al decoro e verde Valter Tersigni. Quest’ultimo, fratello del primo cittadino, sta cercando di salvare le palme di Sora già da un mese con un’opera di disinfestazione. Ed ora annuncia: “A dicembre partirà il secondo ciclo di trattamento alle palme malate di piazza Santa Restituta, saranno usati disinfettanti assolutamente innocui per la salute dell’uomo”, dice il consigliere comunale sorano Valter Tersigni. “Stiamo facendo il possibile, la nostra speranza è di salvarle tutte – conclude l’avvocato Tersigni – ma è ancora presto per dire cosa succederà”. Anche altre palme di giardini privati a Sora sono state prese d’assalto dal punteruolo rosso. Tuttavia “le piante presenti nella piazza di Santa Restituta sono un prezioso bene ambientale, culturale e paesaggistico per la città”, sottolinea il sindaco di Sora Ernesto Tersigni. Preoccupati i cittadini, molti di loro hanno segnalato sul sito del Comune la presenza del punteruolo rosso sulle palme di Sora. Mentre il popolo di internet interviene: online Pierluigi B. infatti si augura che “qualcuno possa intervenire al più presto visto che per noi veri sorani le palme rappresentano un monumento della nostra amata città”.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

Commenti

wpDiscuz
Menu