23 agosto 2014 redazione@sora24.it
LETTO 6.368 VOLTE

Sora, “Portici-pissoir”: lo sfogo di una commerciante di Piazza S.Restituta

La ragazza, che al mattino apre tra odori nauseabondi, chiede solo un po' di rispetto

Aprire il negozio al mattino con un nauseabondo odore di urina non deve essere il massimo della vita. Una commerciante di Piazza S.Restituta che lavora in un esercizio ubicato sotto i portici, lato Corso de’ Volsci, ci ha chiesto di pubblicare queste immagini.

La ragazza chiede solo un po’ di rispetto: «Con questo piccolo gesto di denuncia – ha dichiarato – voglio solo far capire agli autori delle minzioni che alla base della civile convivenza c’è il rispetto reciproco. Se qualcuno facesse i suoi bisogni davani alla porta di casa loro, credo che non prenderebbero la cosa con allegria».

Parlando dell’accaduto con alcune persone, ci è stato fatto notare che in questa città non esistono più bagni pubblici. Vero, ma bisogna anche aggiungere che quando c’erano duravano lo spazio di qualche giorno, perché porte e sanitari venivano sovente distrutti. Comunque la soluzione c’è ed è di facile applicazione: basterebbe riuscire a tenerla un po’ più spesso.

Commenti

wpDiscuz
Menu