28 settembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 489 VOLTE

Sora, Progetto “Comenius”: dal 29 Settembre al 05 Ottobre Docenti ed alunni della Turchia e della Repubblica Ceca ospiti del Liceo “V. Gioberti”

L’Istituto Magistrale – Liceo Linguistico – Liceo delle Scienze Umane “V. Gioberti” si apre all’Europa. Anzi ospita un pezzo d’Europa. Infatti dal 29 settembre al 5 ottobre il prestigioso liceo sorano, nell’ambito del progetto “Comenius”, riceverà la gradita visita di docenti ed alunni provenienti dalla Scuola turca “Mustafa Pars Ilkokulu” di Istambul, coordinati dal prof. Yakup Karatas e dalla scuola “Gymnazium” di Lovosice della Repubblica Ceca, guidati dal prof. Milos Styks. Gli insegnanti ed i giovani studenti sono tutti “partners” del Liceo “V. Gioberti” che si è fatto carico nei modi e nei contenuti, di un proficuo itinerario educativo e pedagogico ad ampio respiro didattico. Il titolo del progetto é :”From Baltic Sea to Messina Strait and from Gibraltar to Bosphorus (Istanbul); the events, people and artifacts which contribute to the European Citizenship and culture”.

Lo scopo principale dell’incontro e dei lavori si incentrerà sul confronto degli stili e delle tradizioni di vita dei tre Paesi, Italia, Turchia e Repubblica Ceca; sulla ricerca di sviluppare negli studenti dei “tre poli”, la coscienza della loro identità culturale in relazione alle altre culture europee; sulla promozione del dialogo per una loro completa ed armoniosa crescita umana ; sulla valorizzazione della condivisione, della fratellanza, del confronto, del rispetto reciproco delle culture e della diversità tra le nuove generazioni europee; sullo scambio di informazioni, attraverso attività di espressione e comunicazioni orali e scritte, grafiche, manuali e di drammatizzazione. Insomma un modo “vero” di essere cittadini di una “vera” Europa. Il progetto prevede soprattutto l’analisi e lo studio di eventi, persone, opere che hanno contribuito e contribuiscono a formare la consapevolezza della cittadinanza europea, arricchendo ulteriormente quella che è la variegata ma meravigliosa cultura europea.

Il tutto utilizzando strumenti tecnologici moderni per la realizzazione di lavori inediti. Il programma della permanenza degli insegnanti ed alunni turchi e cechi a Sora è molto intenso e ricco di momenti significativi. Nei giorni di permanenza in Città, si avranno numerosi incontri di studio, di scambi culturali e di fasi concrete di lavoro, oltre ai previsti momenti di conoscenza del nostro territorio. Tra l’altro gli ospiti visiteranno, oltre Sora, anche Isola del Liri ed Arpino, la Certosa di Trisulti e le Grotte di Collepardo, Roma, Villa d’Este e Villa Gregoriana a Tivoli ed il Museo Archeologico di Napoli. Intanto una cerimonia ufficiale di “benvenuto” alle due delegazioni, si terrà lunedì mattina, 29 settembre, dalle ore 9.30, presso la sede del liceo “V. Gioberti” dove sono previsti i saluti del dirigente scolastico, dott.ssa Orietta Palombo e della coordinatrice del progetto, prof.ssa Anna Airale, con la prof.ssa Rita Alonzi. Sarà comunque una festa ed una simpatica, colorita e corale accoglienza che gli studenti sorani stanno predisponendo con impegno ed entusiasmo. I ragazzi del “Gimnazium”di Lovosice saranno ospitati nelle famiglie degli studenti delle classi 4° C e 4° D del Liceo Linguistico.

Anche in questa occasione, il Liceo Linguistico – Liceo delle Scienze Umane – Istituto Magistrale “V. Gioberti” di Sora saprà offrire la propria squisita ospitalità, unita all’ impegno sia pedagogico che culturale. “Siamo contenti di aprire le porte della nostra Scuola all’”Europa” che cresce, perché tutti qui desideriamo far conoscere il nostro modo di costruire insieme il futuro dei giovani e le proposte di insegnamento più valide, ha affermato la dirigente scolastica Orietta Palombo. Perché vogliamo fondare sempre i nostri interventi educativi sui valori della cultura, della fratellanza, del dialogo, dell’ uguaglianza, della condivisione e dell’ amicizia fra i popoli, superando ogni barriera e ogni distinzione. E su questo i nostri ragazzi sono sulla strada giusta”. Tornando in Turchia e nella Repubblica Ceca i docenti e gli studenti conserveranno sicuramente un indimenticabile ricordo del Liceo “V. Gioberti”, del nostro territorio e di Sora in particolare.

Commenti

wpDiscuz
Menu