4 febbraio 2015 redazione@sora24.it
LETTO 1.199 VOLTE

“Sora ritorni a decollare verso il cielo del Futuro” (di Maurizio Tomaselli)

Non abbiamo mai rinnegato la nostra esperienza politico amministrativa vissuta, dal 2011 al 2014, accanto e a supporto del sindaco Tersigni, sostenendo quest’ultimo e l’intera sua maggioranza con serietà e lealtà. Stessi sentimenti quest’ultimi che, a metà dell’anno scorso, dopo i segnali chiari ed inequivocabili lanciati dai nostri cittadini nelle urne elettorali per le Regionali e le Europee, ci hanno spinto a chiedere al sindaco un deciso cambio di passo visibilmente e materialmente percepibile dai nostri elettori in primis e dall’intera città.

Abbiamo preteso un’accelerazione che passasse, innanzitutto, attraverso una maggiore e più democratica condivisione in seno alla maggioranza delle scelte politico amministrative, troppo dipendenti dalla volontà di un ristretto cerchio magico tecnico politico; e, poi, attraverso iniziative “anticrisi” più indirizzate alle fasce deboli e bisognose dei nostri concittadini, mettendo da parte almeno per il momento interventi inutili e dispendiosi di maquillage su alcune zone cittadine o progetti ambiziosi come quello sul fiume Liri su cui tanta luce deve essere ancora fatta.
Il sindaco, con un vero e proprio colpo di mano, ha deciso di ammazzare il sogno nato nel 2011, rinunciando all’apporto del Gruppo Consiliare di Forza Italia e procurandosi una “stampella” numerica nell’opposizione per lanciare il progetto denominato “tiriamo a campare fino a quando è possibile o ci conviene”. E, con un’altrettanta sciagurata e scellerata operazione “regolamentare” si è messo in testa di far fisicamente fuori dal Consiglio Comunale il Presidente Iula e gli altri tre consiglieri Caschera, Lecce e Mosticone.

Di fronte a tutto questo noi oggi, dal lato di un’opposizione decisa ferma determinata ma rispettosa delle regole e soprattutto delle persone, chiamiamo a raccolta tutte le forze sane della nostra città per costruire un’alternativa seria, concreta e realizzabile attraverso la quale Sora possa finalmente ritornare a decollare verso il cielo del futuro riacquistando e riaffermando il suo ruolo storico di città di riferimento per l’intero comprensorio delle tre valli (Liri, Comino e Roveto).

In tale direzione, lavoreremo con le forze politiche e tutti i soggetti interessati, a partire da subito e fino a giugno prossimo, per elaborare, da una parte, la Carta per il Futuro di Sora e, dall’altra, una proposta di regole finalizzate a disciplinare l’istituto delle primarie di coalizione attraverso le quali individuare, a cavallo della fine dell’anno in corso e l’inizio dell’anno nuovo, il candidato a sindaco in maniera democratica e condivisa.
Vogliamo voltare pagina al libro della storia di Sora, rispettando il passato, costruendo nel presente e guardando al futuro con rinnovato vigore e convinta fiducia.

Maurizio Tomaselli
Portabandiera di Forza Italia Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu