23 giugno 2015 redazione@sora24.it
LETTO 1.911 VOLTE

Sora: tre milioni e mezzo per il centro storico

Riprendono a pieno ritmo i lavori nell’ambito dei “Contratti di Quartiere II”. Con Delibera di Giunta Municipale n. 93 del 08/04/2015 è stata approvata la Perizia di Variante del progetto “Riqualificazione delle opere di urbanizzazione e verde pubblico del centro storico rione San Silvestro e rione Indipendenza ricomprese nell’ambito del programma di interventi denominato “Contratti di Quartiere II” per importo complessivo di €3.637.670,82.

Ad annunciare l’attesa riattivazione dei Contratti di Quartiere II è il Sindaco Ernesto Tersigni: “Grazie alla nuova perizia abbiamo finalmente superato le difficoltà tecniche che avrebbero inciso sulle finalità e sugli obiettivi del progetto originario. Sono molto soddisfatto della ripresa dei lavori che procedono speditamente nelle aree già cantierizzate. Sono così venute meno le criticità legate alle precarie condizioni di sicurezza ed alle problematiche igienico-sanitarie che minacciavano la salute dei residenti. È  doveroso dare al più presto una risposta alle esigenze della popolazione e lavorare affinchè il centro storico possa recuperare tutta la sua identità originaria e la sua piena fruibilità”.

I lavori, che interessano ampie zone del centro storico, prevedono la realizzazione di opere di urbanizzazione, ripristinando la pavimentazione ed i sottoservizi prevalentemente per fognature ed acquedotto.

L’intervento venne affidato a seguito di gara d’appalto alla A.T.I. “D.I.S.M.A. srl – Vincenzo Di Pede srl”  per importo di €2.270.566,00 oltre IVA ed i lavori furono consegnati all’impresa il 10/11/2011. Il 2 settembre 2013, a causa di sopraggiunte problematiche esecutive, il cantiere fu chiuso dai DD.LL. Arch. Arcese ed Ing. Tersigni, per la necessità di redigere una perizia di variante. Dopo la successiva perizia n. 185 del 18/06/2014 che venne revocata, oggi è stata adottata la perizia n. 93/2015 a cura del nuovo D.L. Arch. Gianfranco Cautilli.

Grazie al nuovo atto, sono state superate le difficoltà tecniche che avrebbero inciso sulle finalità e sugli obiettivi del progetto originario. I lavori sono ripresi e tutt’ora procedono speditamente nelle aree già cantierizzate. Sono così venute meno le criticità legate alle precarie condizioni di sicurezza ed alle problematiche igienico-sanitarie che minacciavano la salute dei residenti.

Il Nuovo R.U.P è l’Arch. Gaspare Vinciguerra e, per garantire l’attività tecnica, sono stati incaricati direttori operativi anche il Geom. De Marco Massimo e l’Arch. Martina Cirelli. Il tutto sotto il coordinamento dell’Ing. Luigi Urbani, Dirigente del V Settore, divenuto responsabile del progetto.

Commenti

wpDiscuz
Menu