15 settembre 2017 redazione@sora24.it
LETTO 4.851 VOLTE

SORA – «Vomito, urine e feci: ragazzi e ragazze, un po’ di rispetto!»

La protesta di una signora sorana, molto garbata nonostante l'intollerabile abitudine altrui con la quale è costretta a convivere.

Vomito, urine, feci: ecco come iniziano le domeniche (ma anche altri giorni, purtroppo) di una signora residente in Via Lucio Gallo, nel cuore di Sora, a due passi da Piazza Santa Restituta.

La donna, con modi molto garbati, nonostante la sua situazione sia davvero intollerabile, ha voluto rendere pubblico un messaggio rivolto a tutti i giovani che si recano nei luoghi immortalati dalle immagini per fare i propri bisogni o vomitare, sovente dopo una sbronza.

«Quello che chiedo ai ragazzi e alle ragazze che usano l’ingresso di casa mia come wc –ha spiegato la signora – è solo un po’ di rispetto. Dopo una settimana di intenso lavoro, non è giusto che io debba trascorrerei il giorno in cui posso riposare a raccogliere i loro bisogni».

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati

Fa bene la signora ad alzare la voce.Chi è preposto alla vigilanza,non deve fare altro che farsi vedere più spesso,come deterrente..Rispetto poi ai ragazzi,che vivono la serata,per sentirsi male,e fare danni,non so che dire,sono un po’ all’antica,qualche scarpata ci scappa.I genitori dei bambini,massimo 13/15 anni che scorazzano la notte,cosa fanno? li vedete i vostri figli brilli,che stanno fuori tutto il tempo che vogliono? Quando mi chiamavano i miei,dovevo stare a tiro di voce,altrimenti erano guai.

E hai ragione!è proprio così ma dove esiste che un bambino/a/ devono stare fuori fino a notte fonda!come fanno i genitori a nn alzarsi e andarli a cercare e come si faceva na volta (che nn siamo morti anzi)due bei schiaffoni e subito a letto

Altro che esortazione al rispetto, qui ci vogliono solo dei gran bei calci in c…!

No. Ci vuole di piu. Che calci.

SIAMO UN POPOLO DI INCIVILI E STIAMO CRESCENDO UN BRANCO DI BESTIE!!!!!!!!!!

Ragazzi Ragazze…..un po di rispetto ….di fronte il Bar La Posta c’è un bel Vespasiano

che vergogna nn esiste piu rispetto per nulla

Francesco Ciccaglioni

I genitori di questi ragazzi dove sono??? Ragazzi sdraiati come cani randagi sopra i muretti,ragazze buttate come gli indiani nei vicoli della città al buoi e con la bottiglia sempre a portata di mano….ma l’educazione che una volta le nostre famiglie ci dava…. ora dove è andata a finire??

wpDiscuz
Menu