giovedì 21 gennaio 2016

Sora2016, il Movimento Ci Siamo scopre le carte: «Siamo con Roberto De Donatis Sindaco»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma dell’Avv. Massimiliano Contucci, presidente del Movimento Ci Siamo.

«Il 9 aprile di 3 anni fa in uno dei nostri primi post scrivemmo che “A Sora c’è bisogno di unità e consapevolezza politica per lasciare da parte bisogni personali” e oggi Ci Siamo più convinti che mai che in questa città le persone responsabili, di qualsiasi credo politico, devono farsi avanti ponendosi come unico obiettivo una Sora diversa da quella dell’ultima amministrazione, una città migliore in ogni aspetto, più culturale, più giovanile, più afferrabile, più vicina ai bisogni dei bambini, delle donne, delle persone, degli anziani, e in una parola sola più “attraente”.

In questi 3 anni Ci Siamo cresciuti, Ci Siamo resi conto come si può amministrare bene e come si può farlo male, non perché abbiamo vinto la capacità di essere perfetti, ma perché Ci Siamo resi conto che se amministri le cose normali, se vivi la quotidianità delle persone che compongono il tuo quadro cittadino e non ti inventi quello che va oltre l’impensabile finendo per essere inutile e dispendioso, si possono creare le basi per una città più giusta e spezzare quella gabbia che impedisce di crescere.

Ma tra il dire e il fare c’è bisogno di individuare quelle persone che si avvicinano il più possibile a ciò che noi pensiamo possa realizzare il nostro progetto di città “attraente” e allora non basta l’amico o la persona più disposta, serve chi in questi anni di politica sorana ha dato a noi motivo di capire che la nostra fiducia potrebbe essere ben riposta, senza dimenticare chi in questi anni ha dato noi rispetto e collaborazione in incontri e fertili discussioni.

Per noi di Ci Siamo questa persona si chiama Roberto De Donatis e fin da ora lo esortiamo ad accoglierci tra coloro che lo appoggiano convinti che mai nessun candidato più di lui oggi abbia più competenze per diventare Sindaco di questa nostra città. Ci aspettano giorni difficili per una campagna elettorale molto dura ma anche stimolante per convincere i nostri concittadini che le alternative a Roberto De Donatis si chiamano incapacità, opportunismo, immoralità, poca trasparenza, disequilibrio, scorrettezza, ma anche la prospettiva di un treno che continuerebbe a non partire mai…

Un treno sempre fermo, che sbuffa e che consuma, ecco la nostra Sora messa all’angolo della Ciociaria, una città che era la più bella di tutte ed ora non più perché ai demeriti di chi ha governato si somma la capacità degli altri che hanno reso i paesi vicini migliore della nostra, ed è qui che dobbiamo cambiare verso, perché la nostra Sora, la Sora di Roberto De Donatis Sindaco torni ad essere la più attraente di tutte…».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24