mercoledì 24 maggio 2017 redazione@sora24.it

SORA/CASSINO – Delitto Samanta Fava: Cassazione respinge ricorso difesa Cianfarani

«La Corte di Cassazione ha rigettato, oggi, il ricorso presentato dalla difesa di Antonio Cianfarani, già condannato in primo e secondo grado per l’omicidio e l’occultamento di cadavere di Samanta Fava».

La notizia è stata riportata da www.linchiestaquotidiano.it. Il cadavere della 36enne sorana fu trovato nel giugno 2013, murato nella cantina di un’abitazione situata nel centro storico di Fontechiari. La difesa, a cura dell’avv. Ezio Tatangelo, si legge ancora su L’Inchiesta «non esclude di poter ottenere in futuro una revisione del processo». Attualmente il muratore sorano è «ai domiciliari perché gravemente malato».

Commenti

wpDiscuz
Menu