7 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 592 VOLTE

Spending review: Pagano lavoratori e cittadini, poteri forti salvi (di Sacha Sirolli)

Ho fatto un sogno. Nel mio sogno ero un uomo nero e facevo la spesa. Un uomo di colore pratico e intelligente. Per non far mancare nulla a casa senza deludere i miei cari ho fatto una spesa economica. Sul foglio giallo della revisione della spesa ho scritto: abolizione delle province, abolizione delle regioni a statuto speciale, possibilità di trasferimento per gli statali che vanno a lavorare dove serve e non dove stanno meglio, accorpamento di polizia e carabinieri con relative caserme, divieto di consulenze esterne per lo stato (tanto le danno sempre agli amici degli amici), possibilità di trasferire i  carcerati stranieri nelle carceri del loro paese, abolizione delle auto blu con relativa vendita, obbligo per la sanità pubblica di usare solo farmaci generici e di acquistare servizi e prodotti solo tramite offerta pubblica su internet (fine delle tangenti), abolizione dei comuni sotto i 5000 abitanti e dimezzamento del numero di deputati e senatori e dei loro stipendi. Mi dice un’amica nel sogno: “Tutto questo da miei studi personali vale qualcosa come 25 milioni di euro che come vedete si possono risparmiare senza bisogno di rivolgerci a medium o santoni vari”. Ma all’improvviso mi sveglio. Era un sogno, sono un uomo bianco e al supermarket sono una frana perchè parto per spendere poco e non prendere quasi nulla, ma alla fine mi faccio tentare e compro tante cose inutili. Che mi costano un accidente. Poi però l’occhio mi casca su Ilmessaggero.it. E leggo:  Tagli a ospedali e statali, sindacati in rivolta. Cancellati 18mila posti letto. Province verso il dimezzamento. La Camusso attacca: manovra recessiva, pronti alla mobilitazione. Arriva la pagella on line a scuola (ma se manca pure la carta igienica?).  Si delineano i tagli della spending review con la versione finale del decreto. Risparmi per 26 miliardi in tre anni, via 37 tribunali c’è anche Cassino (e Sora)…Abbruzzese: tagli folli, no all’accorpamento del tribunale di Cassino. Bersani: no a mazzate sulla Sanità. Ma signori miei, Pdl e Pd non sostengono il Governo Monti per il bene dell’Italia? Meno male, penso tra me e me, non sono l’unico che non sa fare la spesa economica. E poi io almeno in sogno la spending review l’ho fatta bene. Peccato che nella realtà il conto lo debbano pagare sempre cittadini e lavoratori…mentre alla nostra classe politica manca il coraggio di colpire i poteri forti e di dimezzarsi lo stipendio. Ci vorrebbe un uomo carismatico e con un sogno.

Il direttore di Sora24 – SACHA SIROLLI 

Commenti

wpDiscuz
Menu