13 settembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 181 VOLTE

SPIGOLATURE N. 12 – (di Rodolfo Damiani)

Alcune perle di saggezza contadina :

  • Il giorno litigano e la notte vanno a rubare insieme
  • Il pagliaro brucia e i massari discutono su chi deve spegnerlo
  • Il più pulito ha la rogna
  • Sinistra e destra è tutta una minestra
  • Se la è fatta addosso, ma tutti debbono dire che ha sudato
  • L’ora del fesso passa per tutti
  • Er troppo grano rompe er sacco
  • Fa le nozze con i funghi
  • Fa due parti in commedia
  • Fa scambio con i giudii.
  • Meditate pensando al momento politico.

LA MEDUSA
Certamente c’è sempre il meglio, ma il meglio è nemico del buono.
La testa di Medusa collocata a P.zza Annunziata è opera pregevole di seconda fusione del Maestro Manzù, il cui valore artistico è noto a tutti ed è stata donata a Sora dal Comm. Annunziata. Opera pregevole e ho la presunzione che 2000 anni di cristianità , lascino nella leggenda il mito di Perseo e le sue profezie da mitologia classica. Speriamo che la sua forza sia decisamente indirizzata a frenare i disturbatori e gli imbrattatori notturni, comunque sia è un abbellimento e un valore aggiuntivo per la città. Continuano i successi di Pzza Annunziata, che è divenuto il polo culturale d’elezione per eventi che stanno riportando grande successo, come dire “SOTTO IL SEGNO DI MEDUSA ………” CI Può ESSERE ANCHE IL SUCCESSO.

FERROVIA SORA-AVEZZANO
In passato due Amministratori uno delle FS e uno della Regione , dichiararono “Un treno che non va da nessuna parte e non viene da nessuna parte” e “Con quello che ci costa tenere aperta questa tratta ci converrebbe regalare una macchina ad ogni passeggero” Morale : se vogliamo mantenere la ferrovia e giustificare il costo ci dobbiamo viaggiare, altrimenti rimane purtroppo un ramo secco. Al Nord alcune tratte deficitarie sono state rese economiche nella gestione trasformandole in infrastrutture turistiche, potremmo farlo anche noi, ma facciamolo!!!! La logica impietosa dei costi e ricavi è pressante oggi più di ieri.

LA CULTURA ALLA GRANDE
La coda di VIVISORA sta apportando grandi e gradite sorprese sul piano culturale e sta portando in piazza sempre cittadini più numerosi. Tenuto presente che i progetti non si fermano ma continuano a lavorare anche per il resto dell’anno , invitiamo l’Amministrazione ad affiancare i protagonisti nei loro sforzi per dare a Sora i giusti riconoscimenti. I miei quattro lettori si complimentano con I Fratelli Gemmiti, Con l’Avv. Mayer, con Mantova, con Donato Di Stefano, con il Maestro Merolle, Gabriella Zappacosta, Marina Lecce,Chiara De Gasperi, Paola Roncolato, Francesca Bellino, Ivano Capocciama e tutti coloro che vogliono dare a Sora il posto al sole della Cultura

Comunque state saldi

NO PASERAN
NON PRAEVALEBUNT

DEMOFILO
al secolo Rodolfo Damiani

Commenti

wpDiscuz
Menu