29 gennaio 2015 redazione@sora24.it
LETTO 9.203 VOLTE

Strano ma vero: Sora “montanara”, Arpino no

La vicenda dell’Imu da non pagare nei comuni totalmente montani e da pagare in quelli parzialmente montani ha fatto emergere un particolare davvero curioso.

In pratica il Comune di Sora è stato considerato totalmente montano e, quindi, i terreni agricoli in esso ricadenti sono esenti dal pagamento dell’IMU sia per l’anno 2014 sia per il 2015.

Al contrario, il Comune di Arpino, del quale tutti conosciamo il centro storico situato a circa 450 m s.l.m. contro i circa 300m di Sora, è considerato parzialmente montano e quindi soggetto al pagamento dell’Imu sui terreni agricoli. Il Governo centrale avrà avuto le sue buone ragioni nella definizione dei parametri riguardanti il tributo, sta di fatto che la cosa è alquanto curiosa.

Sulla questione è intervenuto, tra l’altro, il Presidente dell’Unicem Lazio, Bernardo Maria Giovannone, che ha scritto al Presidente Uncem Nazionale e Presidente Intergruppo Parlamentare, On. Enrico Borghi, chiedendo per l’appunto l’abolizione dell’Imu sui terreni agricoli anche nei comuni parzialmente montani, poiché anche in «questi municipi, ad alto disagio economico, i proprietari dei terreni agricoli  andrebbero premiati per la manutenzione che fanno e non assoggettati a nuove gabelle».

Commenti

wpDiscuz
Menu