7 maggio 2015 redazione@sora24.it
LETTO 3.876 VOLTE

Superstrada Sora-Cassino imbarazzante. Ma almeno le strisce vogliamo rifarle?

«I soldi per autovelox e targa system ci sono, per l’asfalto invece niente da fare». È un coro unanime quello degli automobilisti che percorrono abitualmente o saltuariamente la superstrada Sora-Cassino, il cui manto stradale in molti tratti ha abbondantemente superato i limiti della decenza. Per non parlare della scarsissima luminosità della strada, anche a causa di una segnaletica stradale orizzontale e verticale che nelle ore notturne diventa pressoché invisibile. Insomma, siamo al cospetto del solito disastro confezionato nel tempo dalla noncuranza della politica.

Migliaia di cittadini mettono a rischio ogni giorno ed ogni notte la propria incolumità sulla Sora-Cassino, senza che nessuno faccia neanche il minimo sindacale per garantire a chi guida un minimo di sicurezza in più, a cominciare dalle strisce che delimitano le corsie e la stesura di nuovo asfalto. A peggiorare la situazione, gli infiniti lavori lungo il viadotto che da Belmonte conduce a Sant’Elia Fiumerapido, per la realizzazione di vie di fuga riservate agli autotreni che lungo i 9 km di discesa, dalla galleria di Atina in poi, nel caso di problemi all’impianto frenante.

L’intervento era certamente necessario: come non ricordare del resto l’incidente di una decina di anni fa costato la vita alla giovanissima Rocchina, studentessa sedicenne di Alvito che era sull’autobus precipitato poco prima di S.Elia mentre dall’altra parte arrivava un mezzo pesante senza freni? Tuttavia c’è da sottolineare anche che è completamente inutile mettere in sicurezza qualche chilometro se poi il restante 80% di strada non garantisce neanche le condizioni di sicurezza standard.

La Sora-Cassino difatti è in condizioni davvero imbarazzanti, non stiamo esagerando! Dalle sue condizioni, tra l’altro, si capisce quanto la politica tenga alla nostra incolumità. Ma vallo a spiegare… risponderanno come al solito che «non ci sono soldi» che «i tagli del Governo Centrale bla bla bla», che «prima non c’erano loro» e via dicendo. Ok, ma almeno le strisce vogliamo rifarle?

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu