5 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 822 VOLTE

Tavolo tecnico per contrastare la microcriminalità a Sora

Martedì 3 luglio S.E. il Prefetto Eugenio Soldà ha convocato, presso la Prefettura di Frosinone, una riunione del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per discutere del problema della microcriminalità a Sora. L’incontro è stato richiesto dal Sindaco Ernesto Tersigni per rispondere alle diverse denunce dei cittadini sorani.

Oltre a S.E. il Prefetto hanno partecipato alla riunione il Vice Questore dott. Claudio Clemente, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Col. Antonio Menga, il Vice Comandante provinciale della Guardia di Finanza Cap. Gaetano Maragliulo e il Vice Comandante Provinciale della Guardia Forestale. Per la nostra città naturalmente, oltre al Primo Cittadino, era presente il Consigliere Delegato Antonio Lecce, il Comandante della Polizia Locale Francesco Pellegrini e il Capitano Rocco Dei Cicchi.

Nel corso della riunione il Sindaco ha rappresentato in dettaglio il fenomeno della microcriminalità che affligge Sora, soprattutto nelle ore notturne ed in particolare della movida, problematiche che vengono quotidianamente riscontrate in numerosi vicoli del centro storico.

Il Prefetto ha subito accolto le richieste del Sindaco e manifestato particolare attenzione, sensibilizzando la Questura di Frosinone per concordare, dal punto di vista tecnico e operativo, le modalità di controllo e repressione dei fenomeni.

Dettagli che nello specifico sono stati puntualizzati nella riunione che si è tenuta questa mattina alla Questura di Frosinone, alla presenza del Consigliere Lecce, su delega del Sindaco e alla presenza dei Comandanti locali, delle Forze dell’Ordine e del Comandante della Polizia Provinciale Massimo Belli. Grazie all’incontro odierno, Carabinieri e Polizia di Stato, in sinergia con la Polizia Locale, attueranno dei controlli mirati per reprimere la microcriminalità.

Convocherò a breve i titolari degli esercizi commerciali, che gravitano nel centro storico – ha dichiarato il Consigliere Lecce – per sensibilizzarli ad esortare quanti frequentano i loro locali al rispetto delle regole di civile convivenza e comportamento, con particolare riguardo al decoro urbano, evitando di disperdere materiale pericoloso quale il vetro”

“E’ mia ferma volontà – ha dichiarato il Sindaco Ernesto Tersigni – salvaguardare da un lato l’incolumità, il diritto alla sicurezza e la quiete dei miei concittadini, dall’altro garantire agli esercizi commerciali lo svolgimento delle loro normali attività”.

 

Commenti

wpDiscuz
Menu