14 novembre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.052 VOLTE

Tersigni fa Corona consigliere super delegato, ma anche figli e figliastri (di Sacha Sirolli)

Con una nota proveniente dall’Ufficio di Segreteria Generale il sindaco di Sora, Ernesto Tersigni, ieri ha conferito al consigliere comunale, dottor Angelo Corona, oltre alle attività già affidategli, la delega alla Sanità e rapporti con la ASL. Insomma lo strappo sulla sanità fra Tersigni e il dottor Pierino Serafini, emerso clamorosamente nell’ultima movimentata assise in cui lo stesso Serafini ha riconsegnato al sindaco le sue deleghe, finisce per favorire Corona l’ex consigliere di opposizione ed ex rappresentante de La Destra. In verità, sotto il profilo delle competenze, le suddette deleghe professionalmente si addicono al dottor Corona, ma è singolare l’iter con cui sono finite nelle mani di quest’ultimo. Continuano le turbolenze in quota alla maggioranza di Tersigni, che comunque ha i numeri per governare. Soprattutto in virtù del ritorno del figliol prodigo Salvatore Meglio fra i banchi di maggioranza e la scelta del dottor Serafini di rimanere, per coerenza, nella coalizione in cui è stato eletto, anche se in una nuova ottica di indipendenza.
Intanto “come primo atto della mia nuova delega – dichiara il Consigliere Corona – istituirò una Commissione straordinaria sulla sanità che sarà composta da operatori del settore sanitario pubblico e privato. Scopo della Commissione sarà quello di monitorare costantemente l’andamento del servizio sanitario del nostro nosocomio e anche tutto ciò che afferisce all’attività sanitaria privata della nostra Città. Sono sicuro che questa Commissione saprà vigilare e proporre alla  ASL  tutte le misure per rendere migliore l’offerta sanitaria per i nostri concittadini e non solo. La commissione – conclude il dottor Corona – lavorerà senza costi aggiuntivi per le casse comunali”. Il primo cittadino augura buon lavoro al Consigliere e alla nuova Commissione.

Curiosamente il comunicato corredato da foto ad hoc è stato inviato alle 16.13 del 13 novembre 2012 a solo quattro quotidiani, 2 locali e 2 nazionali. Scelta discutibile in chiave di comunicazione. Io direi figli e figliastri. Bene fanno i colleghi a scrivere sulle notizie fornite dall’ente comunale, male fa l’amministrazione Tersigni a cercare di telecomandare l’informazione. Nulla di nuovo sotto il sole della politica locale. Nessun problema per noi, facendosi girare il cervello comunque si riesce lo stesso a fare informazione indipendente e seria. Basta camminare a schiena dritta ed esser onesti con i propri interlocutori e, soprattutto, con voi lettori a cui dedico questo pezzo.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

Commenti

wpDiscuz
Menu