giovedì 10 aprile 2014 redazione@sora24.it

Tod’s Derby: la scarpa del gentleman

La parola derby suscita subito ricordi legati al calcio, piuttosto che ad una città inglese. In realtà con tale termine si identifica anche e soprattutto una scarpa speciale, chiamata per l’appunto “Derby”.

Resa popolare da un aristocratico britannico: Lord Derby, la calzatura presenta i gambetti cuciti sopra la mascherina e la linguetta che forma un corpo unico con la tomaia. Questa scarpa nasce con la tomaia liscia, adatta ad occasioni in cui è richiesta maggiore eleganza, ma può essere anche impreziosita da elementi decorativi, come la coda di rondine.scarpa2

I più attenti noteranno sicuramente che la “Derby” ricorda un po’ la “Oxford” ma, a differenza di quest’ultima, presenta un’allacciatura aperta, grazie alla quale lo spazio tra i gambetti dove vi sono gli occhielli permette la vista della linguetta. La Oxford, difatti, ha i gambetti molto vicini tra loro e formano un’allacciatura chiusa.

La Derby decorata è perfetta per chi ama abbinare lo stile formale al look casual. Una scarpa del genere non manca mai nel guardaroba del gentleman. Provarla è bello, ma anche un po’ pericoloso: potrebbe trasformarsi in amore a prima vista! Vi aspettiamo!

Commenti

wpDiscuz