8 marzo 2012 redazione@sora24.it
LETTO 391 VOLTE

Tratta Ferroviaria Sora-Roccasecca e disservizi Cotral, netto miglioramento dopo l’intervento dell’assessorato regionale ai trasporti

Tratta Roccasecca-Sora Da diversi anni stiamo sollecitando i vari assessorati regionali e la direzione Trenitalia Lazio per chiedere un potenziamento dell’importante nodo strategico della linea ferroviaria Sora-Roccasecca. La linea, se ben organizzata, potrebbe risolvere molti problemi legati al pendolarismo scolastico, fungere da sviluppo per turismo e il trasporto merci. Ma spesso a causa del disinteresse politico è stata ridimensionata o sottoutilizzata. Nell’ultimo periodo a seguito dell’invio di un corposo dossier di Codici all’assessorato regionale ai trasporti, l’associazione ha dimostrato che con pochi interventi e a costo zero, si potevano recuperare minuti utili per velocizzare la tratta tra Sora-Roccasecca e aggiuntivamente permettere ai pendolari di guadagnare due carrozze sulla tratta Cassino/Roma. Seppur minimi, questi interventi hanno avuto impatto migliorativo sulla vita dei pendolari, sopratutto quelli tra Cassino e Roma. Comprendiamo le protesta del comune di Fontana Liri per la soppressione di una delle due fermate nel proprio comune, ma, l’interesse generale in tal caso prevale su quello particolare e non sarà una danno se quelle poche decine di passeggeri all’anno che prima prendevano il treno alla fermata di “Fontana Liri”, adesso dovranno fare 1,8 km per recarsi a quella di “Fontana Liri Superiore”. Ci teniamo a rassicurare sia la cittadinanza che i consiglieri regionali preoccupati, che a fronte di una fermata in meno, il miglioramento è stato netto per centinai di migliaia di pendolari sulla tratta Cassino Roma e ha aumentato di 5 minuti la velocità di trasporto tra Sora e Cassino, senza un centesimo di esborso per i contribuenti.

Disservizi Cotral
Recentemente, studenti e genitori ci avevano segnalato l’impossibilità di arrivare in orario a Scuola per gli studenti dei plessi scolastici sorani a causa della soppressione di alcune corse. Questo ci ha portato a segnalare all’assessorato regionale il fatto. L’Assessorato con estrema celerità si è attivato nei confronti dell’azienda per garantire il ripristino del servizio e per porre in essere ogni iniziativa volta alla risoluzione della problematica.

Dichiarazione di Luigi Gabriele Segretario provinciale Codici: “Tutto questo è frutto della buona interlocuzione tra istituzioni e organizzazioni a tutela del consumatore. Vorrei evidenziare come l’attenta capacità dell’assessorato regionale di intervenire sulle nostre istanze, sia stata garanzia per la ripresa della fruibilità del servizio pubblico, ed anche elemento determinate per la risoluzione dei problemi. Pensiamo che anche se non sia molto, tutto questo potrà essere un primo passo alla normalizzazione dei troppi problemi legati ai trasporti in provincia di Frosinone. Auspichiamo che i consiglieri regionali non osteggino tali provvedimenti, ma anzi, li promuovano a pieni voti e collaborino per la risoluzione di altri, tendendo a mente che è Codici a garanzia di correttezza dei provvedimenti intrapresi e che non è certo una fermata in meno per 10 pendolari il problema, ma besi il sottodimensionamento della linea, l’assenza di investimenti e la mancanza di politiche per il trasporto alternativo rispetto alla gomma”.

Ufficio stampa provinciale Codici

Commenti

wpDiscuz
Menu