8 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 737 VOLTE

UESPA… CHE SPETTACOLO!

Una festa, una grande festa, un caravanserraglio meccanico, un continuo stringersi di mani in allegro cameratismo. Tutti i colori dell’arcobaleno sfavillanti e rutilanti davano la tavolozza dell’allegria a P.zza Santa Restituta invasa da oltre 300 partecipanti al II VESPARaduno Città di Sora.

Faceva veramente piacere  entrare nella piazza e lasciarsi andare inseriti in un atmosfera di spensieratezza,ascoltare il linguaggio dei giovani colorito, espressivo, autoironico e  muoversi ai ritmi, anni ’70, che il Presidente Vincenzo Tersigni, D J, di grandi risorse inseriva a decibel da balera. In maggioranza giovani i convenuti mostravano una grande passione ed un attaccamento al mezzo che fu l’italian dream del Dopoguerra. Tra tutte le vespe, la più moderna nella sua veneranda età era quella dell’ottimo Prof. Petricca, produzione classe 1955, perfetta  un frullino tutto pepe ancora con il cuore giovane e la voglia di dominare la strada.

Numerosa la partecipazione dei Club del Frusinate anche se la palma del più numeroso è da assegnarsi ai Pontini di Aprilia, che venivano salutati con accelerate di motori e suoni prolungati dei clakson al loro apparire su corso Volsci schierati i parata. Ottima l’organizzazione, condita da cocktail e colazione pantagruelica, ben scelto il percorso  e un finale che sedava tutti gli appetiti Da “GIULIANO” nel fresco della Selva Alta. Premi a GOGO  distribuiti dall’Assessore Andrea Petricca, che ha il “piede marino” con i giovani, basti ricordare che il primo Consiglio Comunale dei Ragazzi a Sora lo insediò proprio Lui fra lo scetticismo generale, ed ebbe ragione.

Il raduno ha avuto giustamente l’attenzione dell’Amministrazione, per le ragioni che tutti sappiamo, comunque qualche entusiasmo in più da parte  di chi parla di correnti turistiche non avrebbe guastato. Ottimi i “Calamus” e ricordate  “LA UESPA ACCORCIA LA STRADA E ALLUNGA LA VITA”

Rodolfo Damiani

Commenti

wpDiscuz
Menu