12 novembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 2.727 VOLTE

«Uno “stupro politico seriale” degno delle peggiori dittature»: FI Sora scende in piazza contro il “Metodo Tersigni”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma dei consiglieri comunali di Forza Italia Sora, Lino Caschera, Giacomo Iula, Antonio Lecce, Alessandro Mosticone.

«Possiamo battezzarlo “Metodo Tersigni”, quello che il sindaco di Sora mette in atto ogni volta contro chi la pensa e/o agisce diversamente da lui e dai tre o quattro suoi più stretti compagni di ventura. Un metodo che fin dalle prime battute di questa consiliatura ha mietuto vittime eccellenti; pensiamo, fra gli altri, all’assessore Giorgio Rea, primo degli eletti nelle liste a sostegno di Tersigni, cacciato in malo modo solo dopo poche settimane dalle elezioni, probabilmente perchè al giovane e plurivotato Rea, più che sostenerlo in quella che era la sua prima esperienza amministrativa, andavano “spezzate politicamente le gambe” per impedirgli di crescere sullo scenario politico sorano.

Stessa sorte è toccata poi ai consiglieri Pontone e Farina; con un’operazione mediatico amministrativa di accuse e menzogne i due sono stati messi alla porta, salvo poi il recente rientro del primo fra gli scranni della maggioranza. Da qualche settimana, le ire del Sindaco si sono concentrate sul gruppo di Forza Italia, reo di aver preso posizioni diverse da quelle dell’Ncd nelle ultime competizioni elettorali e, soprattutto, di averle vinte quelle competizioni elettorali a fronte di sonore ed umilianti sconfitte subite dal primo cittadino. Questa volta, però, al Sindaco e ai suoi non basta averci mandarci all’opposizione con le conseguenti dimissioni dalla Giunta del vicesindaco Vittorio Di Carlo; no, questa volta, gli ex alleati vanno letteralmente e fisicamente eliminati dal Consiglio Comunale.

Cosi, dopo la proposta di decadenza del Presidente Iula, debitamente e pubblicamente annunciata dal Capogruppo di maggioranza Celso Costantini con la famosa frase minatoria “con te i conti li facciamo dopo”, ieri, a poche ore da un infuocato Consiglio Comunale, i due Meglio, hanno pensato bene di avviare la stessa procedura di decadenza nei confronti di Caschera, Lecce e Mosticone. E’ evidente che si tratta di un vero e proprio “stupro politico seriale” degno delle peggiori dittature; è evidente che stiamo vivendo una pagina nera della vita civile e politica della nostra città alla quale, comunque, il Gruppo di Forza Italia si opporrà, in tutte le sedi e con ogni mezzo (non escluse anche iniziative eclatanti), cominciando con un sit in che si svolgerà nella giornata di domani, giovedì 13 novembre, a partire dalle ore 11.00 nello slargo antistante l’ingresso del Municipio».

I Consiglieri Comunali
Lino Caschera
Giacomo Iula
Antonio Lecce
Alessandro Mosticone

Commenti

wpDiscuz
Menu