mercoledì 28 ottobre 2015

Vicenda CPIA, Tersigni contrattacca Quadrini: «Accusati di aver mentito, vogliamo risolvere il problema»

«Spettabile Redazione, scrivo in merito all’articolo pubblicato sul sito Sora24 dal titolo “CPIA insegnamento adulti a Sora: Quadrini e Di Carlo risolveranno il problema sede” a firma del  Consigliere Provinciale, Presidente Commissione Lavori Pubblici Edilizia Scolastica, Ing. Gianluca Quadrini.

CLICCA QUI E RISPONDI AL SONDAGGIO

Come Sindaco della Città di Sora ho l’obbligo di rettificare alcune gravi inesattezze presenti nelle dichiarazioni del Presidente Quadrini, che oltre a nascondere la realtà dei fatti, macchiano la figura istituzionale del Comune.
Io e la mia amministrazione veniamo indirettamente accusati di aver mentito rispetto alla richiesta di  un incontro con le parti.

Ribadisco di aver contattato direttamente il personale della Provincia di Frosinone per sollecitare l’apertura di un tavolo di discussione sul CPIA di Sora. L’incontro è stato fissato alle ore 15.00 di giovedì 29/10/2015. Sicuro di aver fatto chiarezza sull’incontro, vorrei soffermarmi sul passaggio in cui viene testualmente sostenuto che “la Provincia si sta facendo parte diligente nel risolvere un problema che per legge è in capo al Comune”.

Di quale legge si parla? La Legge 59 del 1997, art. 4, comma 3, lettera i, sostiene che la Regione, nel trasferire le funzioni ai Comuni, deve assicurare la copertura finanziaria e patrimoniale dei costi per l’esercizio delle funzioni amministrative conferite, pena la nullità del trasferimento stesso.

È chiaro, quindi, che non si tratta di una questione che “per legge è in capo al Comune” di Sora. In ultimo il fatto più spiacevole è che un alta carica della Provincia, nonostante si appelli alla collaborazione tra le Istituzioni, preferisca la delegittimazione a mezzo stampa ai canali istituzionali. In un clima di vera collaborazione fra gli Enti non dovrebbero esistere rimpalli di responsabilità, specialmente quando si trattano tematiche importanti, come l’istruzione che, come scritto nella nota, è un diritto costituzionale. Ribadisco tutta la volontà mia e dall’amministrazione comunale di arrivare ad una positiva risoluzione della vicenda del CPIA di Sora e invito tutti a collaborare».

Il Sindaco di Sora – Ernesto Tersigni

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24