26 novembre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 400 VOLTE

Vittorio Maciocie, la cultura il territorio e Sora24. Io ci credo (di Sacha Sirolli)

Lo scorso sabato 24 novembre, presso l’Auditorium Vittorio De Sica di piazza Mayer Ross a Sora, si è tenuto un incontro nell’ambito del Festival dell’Economia con gli interventi degli organizzatori di alcune tra le più riuscite manifestazioni del territorio: il Liri Blues Festival, Atina Jazz ed il Festival delle Storie. Inoltre, per trattare il complesso tema del welfare delle donne sono intervenute le sindacaliste Bruna Cossero, Alessandra Romano e Anita Tarquini, rispettivamente per le Segreterie di CGIL, CISL e UIL di Frosinone. Il dott. Mario Ottaviani dell’Associazione Filarete, ha coordinato i lavori.

Personalmente mi ha colpito non poco l’intervento del giornalista nativo di Alvito Vittorio Maciocie. L’editorialista del quotidiano Il Giornale ha portato nella sua terra, la Valle di Comino, il Festival delle Storie. Una scommessa importante che ha fatto scoprire a tanti vip le bellezze ed i gusti del territorio. Ebbene, Maciocie ha spiegato così la propria iniziativa tra storie e cultura: “Il festival l’ho creato per un atto di amore verso la mia terra”. Con estrema umiltà e il rispetto reverenziale che ci deve essere nei confronti del prestigioso happening culturale ideato da Maciocie, firma autorevole del giornalismo nazionale, anche Sora24 è nata grazie ad una lodevole iniziativa del nostro editore Marco Tari Capone. Scaturita dal suo onesto desiderio di promuovere il territorio in cui è nato, dando spazio e risalto alla cultura, alle buone idee ed ai talenti locali. Una rivoluzione sul web, lenta e silenziosa, per far crescere Sora, in cui noi tutti crediamo. Nemo propheta in patria (sua)? Noi ci proviamo!

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI 

[nggallery id=749]

Commenti

wpDiscuz
Menu