lunedì 7 marzo 2016 redazione@sora24.it

Volley Serie A2: la Globo Bpf Sora vince a Brescia e si porta a -1 dalla vetta

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora vince per 3-0 la trasferta della nona giornata del girone di ritorno in casa della Centrale del Latte McDonald’s Brescia e, conquistando tutta la posta in palio, torna ad alitare sul collo della prima della classe. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia infatti soffre di mal di trasferta e nell’anticipo serale del sabato va ko sul campo della Conad Reggio Emilia, così ora Sora è a una sola lunghezza di distanza dalla vetta della classifica. Brescia, dopo le quattro vittorie consecutive, si è presentata galvanizzata all’appuntamento con l’ostacolo Globo ma a scendere in campo è stata l’ombra della bella squadra vista negli ultimi incontri. Oggi tra le sua mura amiche non ha tentato il tutto per tutto per non arrestare la propria corsa verso la zona play off, mentre Fabroni e compagni hanno puntato dritto all’obiettivo.

Al fischio d’inizio del signor Curto Giuseppe coadiuvata dal signor Talento Matteo, la guida tecnica locale coach Zambonardi schiera nella sua metà campo Tiberti al palleggio in diagonale con Bisi, Norbedo e Agnellini in posto 3, Cisolla e Rodella a schiacciare e Fusco libero. Coach Fabio Soli risponde nell’altro quadrato di gioco con Fabroni opposto a Hoogendoorn, la coppia di centrali Sperandio e Giglioli, i martelli Bacca e Rosso, e Santucci libero.

Preme subito sull’acceleratore la Globo con Giglioli che va a segno dopo l’1-1 e poi al servizio dove resta per tre turni che valgono l’1-5. Hoogendoorn porta a +5 le lunghezze di vantaggio sul 4-9 e allo stop obbligatorio sono ancora mantenute vive. L’andamento del gioco non cambia nonostante qualche bell’azione in più cominci a farsi vedere con scambi lunghi o punti diretti al servizio, e proprio sull’ace di Fabroni che vale il 16-21 coach Zambonardi richiama i suoi. Al rientro in campo la testa del sestetto bresciano resta poco concentrata così Sora chiude il primo set in scioltezza sul 18-25.

Il secondo game si apre con il muro di Cisolla ai danni di Giglioli per il 2-0 ma Fabroni riscatta subito il suo compagno di squadra inchiodando lo stesso schiacciatore per la parità del 2-2. 3-3 e Sora si concede il primo mini break positivo che fa segnare al suo capitano un importante record, con l’ace messo a segno infatti Fabroni tocca quota 200 battute vincenti nei campionati disputati in serie A. Il +3 del 3-6 diventa +4 con l’ace di Rosso per il 4-8, e +5 con l’altro colpo vincente dai nove metri messo a segno da Hoogendoorn per il 6-11. La guida tecnica locale aspetta fino al 9-14 prima di richiedere il time out discrezionale e i suoi consigli fanno rosicchiare qualche punticino ai suoi ragazzi ma Sora ristabilisce subito le distanze 12-18. Norbedo a muro e Rodella in attacco spingono i loro compagni e tutto il Pala San Filippo a crederci e a non mollare così interviene anche Cisolla che riapre il set sul 18-20. È ora coach Soli a richiamare a raccolta i suoi ragazzi che al rientro in campo scappano nuovamente avanti 18-23 con Fabroni a bloccare sulla rete le intenzioni di Alberto Cisolla. Due errori sorani tengono ancora le squadre in campo ma il diagonale di Rosso e la parallela di Hoogendoorn dichiarano chiuso il secondo game sul 20-25.

In vantaggio di due set a zero la Globo si porta sullo 0-3 nel terzo con il rigore di Rosso e il muro a uno di Giglioli ad aggredire il pari ruolo Norbedo. Ancora a muro a bloccare le intenzioni della prima linea avversaria il sestetto ospite fa salire il tabellone sul 3-7. La pipe di Rodella guadagna il cambio palla e una serie di errori sorani mette il punteggio in parità, 7-7. Dopo il time out di Fabio Soli, la Centrale del Latte passa in vantaggio per la prima volta nel match 11-8, allora interviene nuovamente il coach richiedendo il secondo tempo discrezionale a sua disposizione. Alla ripresa del gioco Bacca mura Bisi e Hoogendoorn va a segno direttamente dai nove metri per la nuova parità dell’11-11. Inizia un punto a punto guidato da Fabroni con le sue giocate di seconda intenzione e, con gli attacchi di Rosso e i muri di Sperandio, la Globo è nuovamente avanti 15-18. Agnellini e Bisi tengono i loro compagni nel set ma Bacca, Giglioli e Hoogendoorn sono determinati a chiuderlo. Ci mettono la mano le altre due bocche da fuoco, Sperandio e Rosso, per il 22-25 che vale il 3-0 nel match e l’aggancio della vetta della classe.

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni, Hoogendoorn, Mariano, Rosso, Bacca, Sperandio, Giglioli, Santucci (L), Festi, Marrazzo, Buzzelli n.e., Lucarelli n.e., Mauti n.e.. I All. Fabio Soli; II All. Maurizio Colucci.

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA: Tiberti, Bisi, Cisolla, Rodella, Norbedo, Agnellini, Fusco (L), Cruz, Sorlini. I All. Zambonardi Roberto; II All. Gabrielli Paolo.

ARBITRI: Curto Giuseppe, Talento Matteo.

PARZIALI: 18-25; 20-25; 22-25.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App