Pubblicità

XXX Premio Fibrenus: venerdì 28 un nuovo grande appuntamento

Pubblicato ilmercoledì 26 ottobre 2016   
Pubblicità

Nuovo importante appuntamento nell’ambito del XXX Premio Fibrenus, organizzato dall’Associazione Officina della Cultura, con il patrocinio della Provincia di Frosinone, dei Comuni di Sora, di Arpino e di Isola del Liri, ed il sostegno della Banca Popolare del Frusinate.

Pubblicità

Venerdì 28 ottobre 2016, alle ore 16.00, presso la Banca Popolare del Frusinate, in Piazzale E. Boimond, ad Isola del Liri, si terrà il convegno “Turismo culturale e territorio…oltre i confini”. Si tratta di una tematica di grande attualità in una regione come il Lazio nella quale le attrattive di Roma rischiano di monopolizzare gli afflussi dei visitatori. Per questi motivi la valorizzazione delle culture locali e le modalità con cui realizzarla costituiscono una sfida importante per chi si occupa di musei del territorio. L’accessibilità del patrimonio culturale esige il superamento di barriere che non sono solo fisiche (le barriere architettoniche) ma anche cognitive e culturali, per aprirsi e comunicare con pubblici diversi.

L’organizzazione ed il coordinamento dell’evento sono curati dall’Officina della Cultura e dalle Dott.ssa Manuela Cerqua.

Questo il programma del convegno:
RELATORI

Gian Paolo Castelli, Laura De Martino, Paola Pascucci
Icom Lazio
“Il Lazio regione dai molti confini e dalle molte culture”

Francesca Fei
Regione Lazio – Area Benchmarking Culturale e Qualità
Le “buone pratiche culturali”: modelli di sviluppo.

Nicola Boccella
Sapienza Università di Roma, Facoltà di Giurisprudenza – Dipartimento di Studi giuridici, filosofici ed economici
“Sistemi turistici, patrimonio culturale e sviluppo locale”

Valeria Pica
University of Malta
“Turismo culturale e musei: superare i confini fisici e cognitivi”

Ivana Bruno
Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Dipartimento di Lettere e Filosofia
“ Museo Facile. Progetto pilota sulla comunicazione e accessibilità culturale dei musei”

INTRODUCE E MODERA IL CONVEGNO

Marco Germani
Museo Archeologico di Aquino

Uno dei temi maggiormente discussi nel mondo museale, e di rimando nel turismo culturale, è proprio quello dell’accessibilità intesa non solo come superamento delle barriere architettoniche, ma come inclusività per tutti i tipi di pubblico. L’accessibilità totale mira a superare problematiche legate sia a disabilità fisiche sia a problemi di apprendimento; in un’ottica di apertura e servizio alla collettività, il museo può diventare un laboratorio di esperienze e spunti di riflessione anche per il territorio. Infatti, parlando di turismo culturale non si intendono esclusivamente i musei, ma tutto il contesto culturale, sociale, etnografico e paesaggistico che influenza notevolmente l’esperienza turistica.

La misurazione degli impatti prodotti dalle politiche sui beni culturali costituisce un tema fondamentale per il Consiglio dell’Unione Europea, così come per la Commissione Europea, che ha posto al centro dell’attenzione l’esigenza di un approccio integrato al patrimonio culturale, nella sue varie dimensioni: fisica, digitale, ambientale, umana e sociale, oltre che culturale, evidenziando tuttavia come siano disponibili solo stime parziali in merito alla sua rilevanza.

Possono misure essere adottate determinate per favorire uno sviluppo locale incentrato sulla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico dell’area, che consenta di sviluppare un “moltiplicatore della spesa” a vantaggio dell’area locale. In questo senso vi deve essere uno stretto legame fra le politiche pubbliche e le iniziative private.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
ANNUNCI GRATUITI
Menu
Ciociaria24 Verdana Srl 800-090501 info.ciociaria24.net