giovedì 14 luglio 2011

Abusivismo di “rappresentanza”

Riprendiamo l’articolo di oggi 14.7.2011 di Ciociaria Oggi che riporta la notizia dell’abuso edilizio dell’assessore ai LL.PP. Come sempre, prima di esprimerci ed informare, abbiamo fatto le nostre ricerche e, sull’Albo Pretorio on-line abbiamo trovato questo documento (“2296_Ordinanza di demolizione a carico di Giorgio Rea.pdf”) relativo all’ordinanza di demolizione datata 13 Giugno. Chiaramente non una situazione ammissibile vista la posizione e le responsabilita’ che l’assessore detiene verso il pubblico, e senza omettere le considerazioni relative a credibilita’ e moralita’.

Piuttosto che richiedere le immediate dimissioni dell’assessore Rea – la cosa piu’ logica – riteniamo sia molto piu’ efficace, e di esempio, un altro modus operandi.

Chiediamo, cioe’, quanto segue:

  1. l’assessore provveda immediatamente, e senza ricorsi, alla demolizione del casotto irregolare;
  2. faccia pubblica ammenda scusandosi con i sorani;
  3. si auto estrometta da ogni carica di rappresentanza dell’amministrazione nei confronti dei giovani e del pubblico;
  4. si concentri sull’attivita’ dell’assessorato nella quale, essendo alla prima esperienza, ha molto da imparare.

Chiediamo, inoltre, che il Sindaco Tersigni faccia rispettare tutto quanto chiesto. Se cosi non sara’ il Movimento, che da sempre mette al centro la questione morale, cosi’ come crediamo tutta l’opposizione in consiglio, continuera’ a denunciare e a condannare questa condotta. In tali condizioni si chiederanno le dimissioni dell’assessore. Questo stato delle cose nel lungo termine non gioverebbe all’amministrazione e quindi a Sora tutta.

Le 5 stelle del MoVimento per Sora sono: Legalita, Trasparenza, Decoro (urbano e sociale), Partecipazione e Sviluppo. Praticamente tutte o quasi messe in discussione dall’abuso perpetrato. Mancanza di trasparenza, visto che la vicenda era in essere gia’ durante la campagna elettorale, ed allontanamento dei cittadini dalla cosa pubblica – quindi minore partecipazione. Infine, in questa contingenza l’assessore Rea non puo’ essere da esempio ai cittadini, specialmente quelli piu’ giovani.

Chi crede, come forse in passato, che ruoli politici garantiscano impunita’ e la possibilita’ di prevaricazione e’ sulla frequenza d’onda sbagliata. I cittadini sorani sono vigili ed esigono legalita’, rispetto ed esempi positivi.

Comunicato stampa di Giuseppe Basile – Movimento 5 Stelle

Commenti

wpDiscuz
Menu