mercoledì 30 maggio 2012

BANCHE: ABI, RAPINE IN CALO DEL 23% DAL 2010

ROMA (ITALPRESS) – Rapine in calo di quasi il 23% in un anno; meno furti agli Atm, e bottino sempre piu’ magro. In particolare dal 2008 ad oggi, le rapine alle filiali bancarie si sono dimezzate, mentre e’ diminuito di oltre il 15% il numero dei furti alle apparecchiature Atm. È questa la fotografia dell’Ossif, il Centro di ricerca Abi in materia di sicurezza, a conferma del trend positivo registrato negli ultimi anni. “In tema di sicurezza – ha detto il vice presidente dell’Abi Giovanni Pirovano, in apertura del convegno – si stanno ottenendo risultati importanti, anche grazie alla sempre piu’ stretta collaborazione tra banche, Istituzioni e Forze dell’ordine. In
questa direzione, il protocollo firmato oggi contiene alcune importanti novita’ che, a Roma come in tutte le altre province dove l’accordo e’ gia’ operativo, contribuiranno a rendere ancora piu’ sicuri gli sportelli dove ogni giorno si recano migliaia di cittadini. La necessita’ di proteggere le dipendenze bancarie e’ un preciso impegno delle banche nei confronti dei dipendenti e della clientela e risponde all’esigenza di consentire l’operativita’ in condizioni di sicurezza”. Nel 2011 sono stati 1.097 i colpi allo sportello, con un calo del 22,9% rispetto ai 1.423 registrati nel 2010; dal 2008 ad oggi, le rapine in banca si sono dimezzate. In calo del 20,1% anche il cosiddetto indice di rischio – cioe’ il numero di rapine ogni 100 sportelli in Italia – che e’ passato da 4,1 a 3,3, il valore piu’ basso registrato negli ultimi venti anni. Diminuisce anche il bottino medio per rapina, sotto i 23 mila euro, ed in particolare il bottino complessivo che e’ passato da 33,7 milioni di euro nel 2010 a 25,1 milioni nel 2011 (-25,5%): si tratta dell’ammontare piu’ basso registrato negli ultimi venti anni. Nel 2010, le rapine sono diminuite in 15 Regioni, nessuna rapina in Valle d’Aosta, mentre restano invariate in Puglia (72 come nel 2010). I dati negativi riguardano: Calabria (con 14 rapine da 10), Molise (con 4 da 3), e Toscana (con 108 da 83). Risultati positivi anche sul fronte dei furti agli Atm che dal 2008 ad oggi sono scesi di oltre il 15%. Le banche italiane investono ogni anno oltre 750 milioni per rendere le proprie filiali sempre piu’ sorvegliate e sicure.

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu