5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 216 VOLTE

CARBURANTI: PREZZI RACCOMANDATI IMMOBILI

RIMA (ITALPRESS) – Al momento, anche a fronte del nuovo crollo delle quotazioni
internazionali dei prodotti, ci sarebbero ampi margini per assorbire completamente il nuovo caro accise in base all’appello lanciato dal ministro, Corrado Passera, e che l’UP ha girato subito alle compagnie. Anzi, si potrebbe fare anche di piu’ visto che oggi c’e’ spazio per scendere di quasi 4 centesimi su entrambi i prodotti (guardando alla media dei tre anni precedenti). Intanto, come se ci si preparasse con “piu’ fieno in cascina” all’entrata in vigore della misura, i prezzi raccomandati sono rimasti immobili. Mentre, a livello di territorio, soltanto le no-logo, seppure parzialmente, riflettono nei prezzi la forte discesa delle quotazioni degli ultimi due giorni. Le medie nazionali sono adesso a 1,840 euro/litro per la benzina, 1,731 per il diesel e 0,833 per il gpl. Le punte massime registrano dal canto loro 1,903, 1,760 e 0,864. Questo quanto emerge dal monitoraggio di quotidianoenergia.it in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per Check-Up Prezzi QE. Il prezzo medio praticato della benzina (in modalita’ servito) va dall’1,820 euro/litro di Esso all’1,840 di Tamoil (no-logo giu’ fino a 1,735). Per il diesel si passa dall’1,720 euro/litro ancora di Esso all’1,731 di Tamoil (no-logo a 1,602). Il Gpl infine e’ tra 0,804 euro/litro di Eni e 0,833 di Tamoil (no-logo a 0,792).

Fonte: www.italpress.com

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu