1’ di lettura

CINEMA: NASTRI, 9 CANDIDATURE PER OZPETEK E GIORDANA, 7 PER DIAZ

ROMA (ITALPRESS) – Testa a testa tra Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek e Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana entrambe 9 candidature ai Nastri d’Argento 2012. Li inseguono Diaz di Daniele Vicari (7), This must be the place di Paolo Sorrentino (5), Terraferma di Emanuele Crialese (5), che così completano la cinquina degli autori tra i quali sarà assegnato, il 30 giugno prossimo, al Teatro Antico di Taormina, il premio per il “Regista del miglior film dell’anno”.
A decidere i vincitori sarà il voto dei giornalisti cinematografici iscritti al SNGCI.
Tra i più candidati dell’anno, in vista della serata finale a Taormina, anche Scialla! di Francesco Bruni, vincitore di Controcampo italiano alla Mostra del Cinema di Venezia e A.C.A.B. di Stefano Sollima (5 nomination ciascuno, entrambi molto segnalati tra le migliori opere prime 2011-2012) e, ancora, Posti in piedi in Paradiso di Carlo Verdone, in corsa per la “migliore commedia” e L’industriale, presentato all’ultimo Festival di Roma con la regia di Giuliano Montaldo.
Ricca la selezione delle opere prime: accanto a Scialla! e A.C.A.B. , Sette opere di misericordia di Gianluca e Massimiliano De Serio, La-bàs. Educazione criminale di Guido Lombardi (Premio De Laurentiis-Opera prima a Venezia) e Io sono Li di Andrea Segre, recentemente premiato ai David di Donatello.

(ITALPRESS)

Fonte: www.italpress.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Amazon

Con Amazon Prime, ricevi spedizioni illimitate in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri milioni.

saturimetro

Saturimetro: perché è utile averlo in casa?

Saturimetro: cos'è, a cosa serve, come si usa e come si legge.

Apple iPhone 12

Apple iPhone 12 già a prezzo scontato su Amazon

Apple iPhone 12 è uno degli smartphone iOS più avanzati e completi che ci siano in circolazione.

PlayStation 5

PlayStation 5: vista e sparita in quattro e quattro otto. Mistero della fede...

Davvero incredibile ciò che è accaduto qualche giorno fa. Sono tantissimi quelli rimasti con un enorme punto interrogativo sopra i capelli.