5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 138 VOLTE

DAL SENATO VIA LIBERA ALL’ARRESTO DI LUSI CON IL VOTO PALESE

ROMA (ITALPRESS) – L’Aula del Senato ha approvato la richiesta di arresto avanzata dalla Procura di Roma nei confronti dell’ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi. I voti favorevoli sono stati 155, 3 i contrari e un astenuto. I senatori del Pdl non hanno partecipato al voto, che si è svolto in modo palese.
Nel suo accorato intervento in Aula durante il dibattito che ha preceduto il voto, Lusi ha chiesto ai colleghi senatori di non farlo diventare un “capro espiatorio, un colpevole per tutte le stagioni”.
“Ritengo di dover assumere per intero la responsabilita’ morale e politica. Ma per le responsabilita’ penali chiedo un giusto processo, senza inutili e devastanti forzature – ha detto l’ex tesoriere della Margherita -, che possono momentaneamente appagare la crescente antipolitica e chi vuole alimentare i forconi della piazza”.
“C’e’ un’anomalia procedimentale che ha portato all’infamante accusa di associazione a delinquere e alla richiesta di arresto”, ha detto Lusi. “Solo per questo reato e’ chiesta la mia custodia cautelare in carcere, che non e’ prevista per l’appropriazione indebita”, ha proseguito.
“Mi si vuole mandare in carcere perche’ parlando con i media inquinerei il percorso investigativo, come scrive il Gip. Non c’e’ altra motivazione”, ha anche sottolineato il senatore.

Fonte: www.italpress.com

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu