6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 582 VOLTE

Elvio Meglio bacchetta Roberto De Donatis: “le sue sono antipatiche lezioni professorali inconsistenti”

Risulta oramai di diffusa evidenza che il Consigliere Roberto De Donatis, quando parla di politica, non riesce a dismettere i suoi panni di docente scolastico, avventurandosi in antipatiche lezioni professorali forbite nella forma ma prive della benchè minima consistenza sostanziale.

Dimentica infatti che solo qualche mese fa era al timone di questa amministrazione e dimentica le infinite “situazioni debitorie” che la sua Giunta ha lasciato alla subentrante Amministrazione Tersigni. Non c’è giorno in cui al Comune non salgono piccoli e medi imprenditori, professionisti, artigiani e commercianti i quali, economicamente disperati e moralmente esausti, rivendicano il pagamento di fatture emesse nei cinque anni dell’Amministrazione Casinelli.

Inopportune ed ingiustificate risultano inoltre le osservazioni che De Donatis elabora sulla presunta instabilità della maggioranza; una maggioranza che, attraverso fisiologici passaggi di assestamento politico, sta trovando quell’assetto ideale che le consentirà di amministrare la nostra città per i prossimi quattro anni nel miglior modo possibile. Il confronto, anche quando si sviluppa in termini appassionati, rappresenta il vero sale della democrazia partecipata. Il nostro Sindaco, rompendo schemi che appartenevano al passato, ha improntato la consiliatura in atto all’insegna della condivisione più larga possibile di tutte le scelte amministrative importanti; senza nessuna imposizione, dunque, come probabilmente succedeva a De Donatis con il suo vecchio sindaco e chiedendo alle minoranze, a più riprese , nei Consigli Comunali, un’opposizione costruttiva .  E’ ovvio che, vivaddio, quando ci sono teste pensanti che ragionano liberamente, si possano creare divergenze di vedute ingeneranti apparenti situazioni di contrasto; ma, si rassegni De Donatis, questa maggioranza, fortemente voluta dal popolo sorano nove mesi fa circa, è solida e viva e, avendo di mira il Bene Comune di Sora, saprà superare altre eventuali situazioni di fisiologica difficoltà amministrativa che si potranno creare in futuro.

Il consigliere comunale Elvio Meglio

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu