3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 5.385 VOLTE

Ennesimo episodio di “normale amministrazione” in sala d’attesa al Pronto Soccorso di Sora

Oramai le forze dell’ordine sono abituate alle chiamate che arrivano dal Pronto Soccorso dell’Ospedale SS. Trinità, un luogo dove calma e pazienza, a quanto pare, sono due virtù praticamente sconosciute, soprattutto in sala d’attesa. L’ultimo episodio in ordine cronologico è stato raccontato stamane da Irene Mizzoni su Ciociaria Oggi.

Verso le 23 di mercoledì sera un 25enne residente in un comune del circondario, a quanto pare già noto ai Carabinieri intervenuti poco dopo per riportare la calma nel nosocomio sorano, si è recato nell’ospedale sorano. Mentre era in sala d’attesa ha perso improvvisamente le staffe iniziando a sferrare calci e pugni contro le porte e le pareti del pronto soccorso, perdendo anche del sangue.

«Non è chiaro – sottolinea Mizzoni nel suo articolo – se il ragazzo fosse arrivato al Pronto Soccorso con un taglio profondo alla mano oppure se quella ferita se la sia procurata a forza di dare pugni». Sta di fatto che i militari intervenuti poco dopo per ricostruire la vicenda, hanno prelevato il giovane accompagnandolo presso caserma La Rocca, per gli approfondimenti del caso.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu