5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 166 VOLTE

EURO2012: GERMANIA. LOEW "PIRLO RINATO, RIVINCITA? PASSATO NON CONTA"

DANZICA (POLONIA) (ITALPRESS) – La ferita del 2006, i precedenti negativi con l’Italia, Pirlo, le condizioni di Schweinsteiger e la fiducia nei propri mezzi per arrivare a un titolo che manca dal ’96. Joachim Loew parla a 360 gradi a due giorni dalla semifinale di Varsavia contro l’Italia. In Germania gli azzurri sono un vero e proprio spauracchio: da Messico ’70 fino alla semifinale di Dortmund di sei anni fa, la Nazionale ha dato più di un dispiacere al Mannschaft. “Ma non parlatemi di ‘rivincita’ – avverte Loew – perchè nel calcio non esiste, non possiamo trasformare in qualcosa di positivo la sconfitta del 2006, non possiamo tornare indietro del tempo. Ma il passato non conta nulla, anche il fatto che la Germania non abbia mai battuto l’Italia in un grande torneo, è qualcosa che per i nostri giovani non vuol dire nulla, è qualcosa che hanno letto sulla stampa o sui libri ma di cui non parlano certo a pranzo”. Loew prova insomma a esorcizzare i vecchi fantasmi ma anche quelli nuovi, uno dei quali ha un nome: Andrea Pirlo. “Non è stato bravo solo contro l’Inghilterra ma ha fatto benissimo anche nelle precedenti partite, sta vivendo una sorta di rinascita – osserva – Dopo il 2010 qualcuno ha pensato che fosse in declino ma è uno stratega geniale, che tocca molti palloni e li indirizza dove fanno più male”. Come fermarlo? “Bisogna stroncare il suo gioco sul nascere ma non avrebbe senso marcarlo a uomo, sarebbe inutile – continua – ma troveremo i modi e i mezzi per limitarlo”. Ma l’Italia non è solo Pirlo. “Possono giocare col 3-5-2 o col 4-4-2 per cui dovremo avere confidenza con entrambi i moduli, fermo restando che dovremo giocare al nostro ritmo – insiste Loew – Dobbiamo imporre il nostro gioco e non adattarci al nostro avversario”. Nella Germania l’incognita più grande si chiama Bastian Schweinsteiger, alle prese con una caviglia malconcia. Già da ieri, comunque, si sta facendo strada un certo ottimismo sul suo recupero. “Nessuno giocherà se è solo al 95% – commenta Loew – Bastian ha sbagliato alcuni passaggi contro la Grecia ma ha fatto autocritica, si è allenato duramente e posso confermare che tutti i giocatori sono a disposizione. Lui stesso ha grande fiducia e noi abbiamo bisogno di Schweinsteiger perchè è importante”.

Fonte: www.italpress.com

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu