5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 219 VOLTE

EURO2012: GIRONE D. INGHILTERRA VINCE 3-2, SVEZIA KO ED ELIMINATA

DONETSK (UCRAINA) (ITALPRESS) – L’uno-due della Francia nel giro di tre minuti in apertura di ripresa con Menez e Cabaye spegne il furore dell’Ucraina che, dopo la bella vittoria contro la Svezia, non riesce a ripetersi. Shevchenko non riesce a sfruttare due buone occasioni e per i padroni di casa non c‘è scampo. A Kiev, invece, l’Inghilterra batte la Svezia 3-2 e raggiunge la Francia a quota 4 in testa al girone D. Scandinavi a zero e già eliminati. Apre Carroll, un’autorete di Johnson e Mellberg ribaltano la situazione, poi Walcott e Welbeck regalano il successo ai Tre Leoni. Nel pomeriggio, a Donetsk, nemmeno il tempo di cominciare che al 5’ le squadre sono costrette a tornare negli spogliatoi per un violento acquazzone che si abbatte su Donetsk. Si ricomincia dopo 55’ con l’arbitro che scodella la palla. Al 16’ Ribery lancia Menez che va in gol, ma l’ex giallorosso è in offside. Al 25’ ucraini pericolosi con un tiro dal limite di Yarmolenko di poco fuori. Sul capovolgimento di fronte, Nazarenko si fa rubare palla in area da Ribery che serve Menez, questi, pero’, da pozione centrale non trova la porta. Al 29’, ancora Menez, da due passi, calcia su Pyatov. Al 34’ palla-gol per Shevchenko che su lancio lungo, entra in area da sinistra, stoppa di testa e tira a volo, ma Lloris respinge. Pyatov, poi, vola a deviare un colpo di testa di Mexes su punizione di Nasri. Chiuso il primo tempo sullo 0-0, al rientro in campo, Sheva manda la palla a far la barba all’angolino alto alla destra di Lloris. All’8’ “bleus” in vantaggio. Questa volta Jeremy Menez non fallisce l’occasione: il suo tiro passa tra le gambe di Selin e si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Pyatov che non ci arriva. L’Ucraina accusa il colpo e tre minuti piu’ tardi giunge il raddoppio dei francesi con Cabaye, bel lanciato da Benzema. Blokhin prova a dare una sferzata ai suoi togliendo un centrocampista Nazarenko ed inserendo una punta, Milevskiy, ma senza sortire effetto. E’ ancora la Francia ad andare vicino al gol con Cabaye che colpisce il palo a portiere battuto. Vince la Francia che fa un passo importante verso la qualificazione; ucraini rimandati al match con gli inglesi. Nel secondo match, solo una novità nell’Inghilterra, con Carroll al posto di Oxlade-Chamberlain: l’attaccante del Liverpool fa coppia con Welbeck, Young viene arretrato sulla linea dei centrocampisti. Hamren si affida invece a un 4-4-1-1 con Ibrahimovic in appoggio a Elmander, ‘bocciati’ Toivonen e Rosenberg. Prima fiammata di marca inglese, con una sventola al 7’ di Parker che trova la risposta di Isaksson. L’Inghilterra insiste e otto minuti dopo trova il vantaggio con Carroll, che con un’incornata vincente concretizza al meglio un lungo cross di Gerrard. Gli scandinavi si affidano alle iniziative di Ibra, spesso però troppo isolato o troppo egoista, e al 36’ Young sfiora il raddoppio. Nel finale di tempo provvidenziale uscita di Hart in anticipo su Elmander dopo la sponda di Larsson. Il secondo tempo ricomincia con gli stessi undici ma tra il 4’ e il 14’ la Svezia pareggia e poi passa in vantaggio: sugli sviluppi di una punizione di Ibrahimovic la palla arriva a Mellberg che, a pochi passi dalla porta di Hart, mette in rete nonostante l’opposizione dello stesso portiere e il disperato tentativo di Johnson di allontanare la sfera; dieci minuti dopo lo stesso difensore ex Juventus concede il bis di testa su una punizione dalla trequarti sinistra. Passano altri cinque minuti e Walcott, appena entrato al posto di Milner, riporta i suoi in parità con un gran tiro da fuori. Alla mezz’ora Kallstrom manda alto dopo una bella iniziativa di Martin Olsson sulla sinistra, poi Ibra impegna Hart. Ma al 33’ Walcott scappa via e mette in mezzo, prodezza di tacco di Welbeck e inglesi definitivamente avanti.

Fonte: www.italpress.com

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu