11 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 511 VOLTE

EURO2012: NAZIONALE. ABETE "PROVA CONVINCENTE. GRAZIE NAPOLITANO"

PALERMO (ITALPRESS) – “Bisogna mantenere concentrazione e la qualita’ complessiva che si e’ vista nella prima partita”. Sono queste le aspettative del presidente della Figc Giancarlo Abete in vista del prosieguo del cammino a Euro2012. “La partita con la Croazia e’ decisiva e ancora piu’ importante della prima – continua Abete a Radio Anch’io Lo Sport su radiouno – Il pareggio con la Spagna fa classifica, ma con la Croazia ci giochiamo l’80% della qualificazione. C’e’ fiducia, questo l’ho notato anche dopo la partita e questa prova ha rinfrancato tutto l’ambiente”. Tornando all’ottima prova di ieri contro la Spagna Abete dice: “Prova convincente con la voglia e lo spirito giusto. Abbiamo giocato alla pari una partita da tripla dal primo all’ultimo minuto. C’erano state preoccupazioni durante la fase della preparazione ed e’ stato un risultato positivo con una prestazione convincente”. Abete ringrazia per la sua presenza il presidente Napolitano: “E’ il riferimento primario di tutto il paese, sa trasmettere quei valori di riscatto e di riprendersi dai momenti difficili. La sua presenza ha avuto un grandissimo significato, ha manifestato l’affetto verso la maglia azzurra, la presenza sua, dei ministri e del presidente del Coni ha voluto dimostrare che il calcio vuole migliorarsi rispetto a quelle che sono le difficolta’ del momento. Ringrazio il prresidende Napolitano e la sua presenza negli spogliatoi e’ stata gradita molto dal tecnico e dai giocatori”. Tornando ai prossimi impegni nel girone Abete aggiunge:
“Sappiamo che questo e’ un girone difficile e nelle manifestazioni corte ogni partita e’ decisiva. La Croazia la dobbiamo temere per tanti motivi – continua Abete – ci precede nel ranking, ha una serie di incontri vincenti contro di noi e queste riflessioni portano ad avere i piedi per terra. Dobbiamo giocarla al meglio, concentrati, anche perche’ questo e’ un girone che anche a 5 punti si rischia di non entrare”. Abete conferma la piena fiducia della Figc nel lavoro di Prandelli: “Oltre ad essere un ottimo tecnico e’ una gran bella persona, importante per il calcio italiano, per la federazione e la nazionale. Abbiamo fatto a lui un contratto di 4 anni e qualunque sara’ il risultato dell’Europeo il progetto continua, perche’ nel
calcio non si improvvisa nulla, ed e’ difficile allenare una nazionale, anche per via delle poche occasioni che si hanno per avere a disposizione i giocatori nel corso della stagione”. Abete commenta la prestazione di Mario Balotelli, che poco prima della sostituzioneha sprecato una grande occasione: “Deve cercare di calarsi in una
realta’ di una grande competizione internazionale in cui non viene perdonato nulla. In ogni caso ha fatto la sua parte – continua Abete – ha messo sotto pressione la difesa spagnola e con loro non e’ facile giocare. E’ stata una partita impegnativa anche di concentrazione nervosa, nella quale e’ emerso il gruppo, il senso di
appartenenza. Balotelli e’ una presenza importante in attacco, fa paura, viene marcato in maniera stretta perche’ sa crearsi spazi, non si abbattera’ assolutamente e la logica dei cambi e’ prevista nelle scelte complessive di Prandelli”.

Fonte: www.italpress.com

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu